L'Eredità: donati alla Protezione Civile quasi 70mila euro

Grazie a Giulia, che ha indovinato per due volte la parola alla Ghigliottina, alla Protezione Civile arriva una donazione di 70mila euro.

8 Maggio 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ANSA

L’Eredità ha riaperto i battenti e, come già abbiamo avuto modo di vedere nel dettaglio, le puntate in onda – sempre nel pre-serale di Rai1 – sono assolutamente inedite e seguono una dinamica speciale.

Una fase 2 vera e propria per lo show condotto come sempre da Flavio Insinna, che porta non a caso eccezionalmente il titolo de L’Eredità per l’Italia: i campioni delle passate edizioni si sfidano in uno studio senza pubblico per devolvere la cifra vinta, se appunto si esce vittoriosi dalla ghigliottina, in beneficenza alla Protezione Civile.

A dimostrazione che l’egoismo non è il motore principale dei concorrenti, Giulia – campionessa in carica – si sta dimostrando più che generosa. Nella puntata andata in onda il 6 maggio, grazie alla parola SANTO, Giulia ha infatti donato alla protezione civile 42.500 euro. La make-up artist si è però confermata al momento la migliore del torneo, arrivando alla fase finale anche nella puntata del 7 maggio (in realtà, giocando alla Ghigliottina per la terza volta consecutiva).

Una fase finale fortunata per la ragazza, che ha dovuto però dimezzare per tre volte il montepremi: azzeccare la parola corretta equivaleva dunque alla vincita di 27.500 euro. Sul cartellino, tuttavia, Giulia scrive la risposta giusta, PARTENZA, facendo arrivare nelle casse della Protezione Civile altri soldi in beneficenza. In due puntate, Giulia ha quindi permesso che all’associazione venissero donati quasi 70mila euro e, considerando che più che mai di questi tempi l’Italia ha bisogno di fondi per ripartire, non si può non affermare che l’acume dei concorrenti sta aiutando tantissimo il Paese.

Senza contare la felicità del pubblico, che in questi giorni è tornato a ‘gustarsi’ il pre-serale della prima rete Rai, sospeso durante tutta la Fase 1 di lockdown per l’impossibilità di concorrenti e team produttivo di recarsi, appunto, nello studio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti