Muffin, se li conservi così stai sbagliando

Sono buonissimi se restano fragranti ed umidi: ecco come conservare al meglio i muffin per qualche giorno o qualche mese

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

I muffin sono dolcetti deliziosi (qui il trucco per farli venire morbidissimi) e spesso vengono preparati in abbondanza per poi essere consumati man mano durante i giorni, ottimi a merenda come a colazione, ma anche come piccolo peccato di gola dopo cena.

Come conservarli però perchè siano buonissimi anche dopo qualche giorno? Metterli in un sacchetto di plastica non è una buona idea: diventerebbero mollicci e immangiabili. Meglio un sacchetto di carta, ma comunque dopo alcune ore il dolcetto è destinato a perdere la sua fragranza e a diventare prima molliccio e poi secco.

Per circa 3-5 giorni potete tenerli a temperatura ambiente, ma in un contenitore chiuso ermeticamente, che dovrete avere l’accortezza di foderare con carta assorbente. Sui muffin stessi dovrete poi applicare un altro foglio di carta da cucina, in modo da assorbire l’eventuale umidità che con il passare delle ore risalirà fino alla sommità dei dolcetti: è proprio quell’umidità che, se non rimossa, li rende mollicci.

E’ molto importante conservare i muffin una volta raffreddati completamente, perchè il calore genera condensa ed umidità.

Se pensate di voler conservare ancora più a lungo i vostri muffin, vi consigliamo di congelarli. Farlo è semplice: una volta completamente raffreddati, disponeteli su una teglia, meglio se coperta da carta forno, e teneteli in freezer per almeno due o tre ore. Una volta congelati, potrete allora spostarli in un sacchetto di plastica, dove si conserveranno due o tre mesi (leggi qui come congelare al meglio le polpette).

I muffin sono un dolce veramente versatile: ne esiste una versione senza burro, ma anche senza uova e in versione vegana. Inoltre, se vi piacciono di più i cosiddetti muffin inglesi, che sono una versione salata sotto forma di piccolo panino piatto, questo chef inglese ha condiviso la sua ricetta per un pranzo nutriente e sfizioso per i lavoratori in smartworking. Insomma, quando si parla di muffin c’è solo l’imbarazzo della scelta!

 

 

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti