Non fai pipì dopo la camminata o nuotata? C'è qualcosa che non va

Lo stimolo di urinare dopo una lunga camminata, una nuotata o l'attività sportiva in genere è dovuto a una precisa funzione dell'organismo

2 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Getty Images

Quante volte ci è capitato di dover correre subito in bagno dopo aver fatto una lunga camminata o una nuotata? Sapevate che si tratta di un riflesso condizionato dalla reazione del nostro corpo rispetto alle azioni e ai movimenti che facciamo durante queste attività fisiche?

Proprio così: il nuoto, ad esempio, per questo motivo aiuta anche a perdere peso per via dell’intensa attività che interessa il sostrato energetico aerobico. Quest’ultimo ci consente di drenare i liquidi in eccesso, dando al nostro organismo un senso di benessere dovuto al fatto che lo spinge a liberarsi dalla ritenzione idrica. Come? Sudando, ovviamente, ma anche (e forse principalmente) facendo la pipì!

Anche la camminata (specie se veloce) e il ciclismo, riattivando il ritorno venoso e favorendo la circolazione sanguigna, facilitano il drenaggio dei liquidi accumulati nelle gambe. In poche parole, la spinta metabolica di questi esercizi accelera la necessità di urinare. Una questione che può darci qualche fastidio, che può essere evitata riducendo l’assunzione di liquidi precedentemente e durante le sessioni di nuoto o camminata.

Il relax che nuotare o fare lunghe passeggiate è in grado di darci, inoltre, influisce a suo modo sul nostro sistema urinario, causandoci quello stimolo che ci porta così frequentemente in bagno.

Non si tratta tuttavia di qualcosa di negativo. Anzi, l’assenza assoluta dello stimolo alla minzione dopo uno sforzo fisico è da tenere sotto controllo, in quanto potrebbe essere un campanello d’allarme che il nostro corpo fa suonare per segnalare che c’è qualcosa che non va.

L’urina, d’altronde, è infatti il mezzo principale tramite il quale il nostro organismo elimina le scorie dei processi metabolici, quindi le sostanze estranee o addirittura tossiche che abbiamo ingerito durante l’alimentazione o assumendo farmaci, droghe, sostanze di tutti i tipi o anche utilizzando prodotti cosmetici o passando del tempo in determinati ambienti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti