Nuova truffa con il volto fake di Chiara Ferragni: non cliccate

Una nuova truffa online sfrutta il clamore mediatico attorno all'influencer, promettendo notizie sensazionali

23 Gennaio 2024
Alessia Malorgio

Alessia Malorgio

Content Specialist

Ha conseguito un Master in Marketing Management e Google Digital Training su Marketing digitale. Si occupa della creazione di contenuti in ottica SEO e dello sviluppo di strategie marketing attraverso canali digitali.

Fonte: Ansa

Negli ultimi mesi, una pericolosa truffa online ha preso di mira gli utenti dei social media, sfruttando il nome e il volto di personaggi famosi, tra cui Chiara Ferragni. Si tratta di un intricato sistema di truffe analizzato e approfondito inizialmente da Fanpage, che utilizza le immagini di celebrità italiane per attirare gli utenti in una rete di inganni finanziari.

In passato, la truffa seguiva uno schema ben definito: un falso articolo di giornale in cui la celebrità affermava di aver ottenuto notevoli guadagni attraverso un servizio di trading online. Questa campagna truffaldina, non solo è rimasta attiva nel corso dei mesi, ma si è anche evoluta per adattarsi agli eventi di attualità. L’ultimo bersaglio di questa truffa è stata Chiara Ferragni, nota influencer italiana, al centro dell’attenzione mediatica.

La truffa con l’immagine di Chiara Ferragni dopo lo scandalo del pandoro

Dopo lo scandalo dei pandori Balocco, infatti, sono iniziati a comparire su Facebook post contenenti immagini di Chiara Ferragni ferita e titoli sensazionalistici che annunciavano esiti tragici. La nuova tattica della truffa sfrutta l’interesse pubblico suscitato dalla vicenda Balocco, presentando post con la frase: “Accuse contro Chiara Ferragni confermate!”. Il testo del post fa riferimento alla multa inflitta dall’Antitrust per il caso dei pandori Pink Christmas e ad altre campagne di beneficenza discusse in questi giorni, come le uova di Pasqua, il caso degli Oreo e quello della bambola con le sembianze dell’imprenditrice digitale.

Il modus operandi della truffa è rimasto invariato nel corso del tempo. Il post ingannevole conduce a un finto articolo di Repubblica, intitolato “La banca d’Italia cita in giudizio Chiara Ferragni per le sue dichiarazioni in diretta televisiva”. La pagina è datata e mostra un vecchio articolo in cui Chiara Ferragni rilascia una falsa intervista ad Alessandro Cattelan e menziona una piattaforma di trading.

In questo modo, si innesca una catena truffaldina difficile da interrompere:

  • la frode fa leva sul personaggio del momento (Chiara Ferragni in questo caso)
  • e sul caso mediatico che si è sviluppato attorno alle accuse di frode mosse all’influencer,
  • con il solo fine di estorcere dati personali per contattare e raggirare potenziali vittime.

Truffa con il volto di Chiara Ferragni, non cliccate sui link del falso articolo

Una volta che gli utenti cadono nella trappola e cliccano sul link della presunta piattaforma di investimenti, vengono immediatamente invitati a compilare un modulo con nome, cognome e, soprattutto, numero di telefono. Con la cessione di tali dati sensibili, gli utenti si espongono a un rischio significativo di essere contattati ripetutamente da call center fraudolenti. Le chiamate iniziano in maniera apparentemente innocua, ma nel tempo possono trasformarsi in tentativi di truffa molto più pericolosi e aggressivi.

È dunque fondamentale diffidare ed evitare di cliccare su qualsiasi link sospetto o articolo che coinvolga personaggi pubblici in situazioni controverse, specialmente se si tratta di presunte dichiarazioni in ambito finanziario e di investimenti. L’attenzione mentre si naviga online è essenziale per proteggere la propria sicurezza ed evitare di cadere vittima di queste sofisticate truffe.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti