'Nuvole' e la storia di Zach Sobiech: "Amate le piccole cose"

Arriva su Disney+ il 16 ottobre il film 'Nuvole', che racconta la storia vera di Zach Sobiech. Il commento del regista e degli attori del cast.

13 Ottobre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Venerdì 16 ottobre arriva su Disney+ il film Nuvole (Clouds), ispirato alla storia vera di Zach Sobiech. Diretto da Justin Baldoni, il film vede nel cast Fin Argus nei panni di Zach, uno studente diciassettenne che ama divertirsi, dotato di un naturale talento musicale, che convive con l’osteosarcoma, un raro cancro alle ossa.

All’inizio del suo ultimo anno scolastico si sente pronto per affrontare il mondo ma, quando riceve la notizia che la malattia si è diffusa, lui e la sua migliore amica e coautrice di canzoni Sammy (Sabrina Carpenter) decidono di trascorrere il tempo limitato che gli rimane inseguendo i loro sogni. Con l’aiuto del suo mentore e insegnante, il signor Weaver (Lil Rel Howery), a Zach e Sammy arriva l’occasione della vita e viene offerto loro un contratto discografico. Con il sostegno dell’amore della sua vita, Amy (Madison Iseman), e dei suoi genitori, Rob e Laura (Tom Everett Scott e Neve Campbell), Zach intraprende un viaggio indimenticabile sull’amicizia, l’amore e il potere della musica.

Clouds è nato quando ho incontrato Zach sul set della prima stagione di My Last Days. – racconta il regista Justin Baldoni – L’ho trovato su SoulPancake, sette anni fa. Prima ancora che lasciassi il progetto, io e lui avevamo iniziato a parlare di come poter raccontare la sua storia. Voleva realmente fare qualcosa in più, così gli ho fatto una promessa. Stavo parlando su FaceTime con lui e Amy poco prima che morisse, e gli ho promesso che avrei fatto tutto ciò che potevo per raccontare la sua storia ed essere sicuro che la sua musica, il suo messaggio e il suo fondo, il Zach Sobiech Osteosarcoma Fund, fossero conosciuti in tutto il mondo. La speranza era quella di raccogliere fondi per porre fine al cancro tra i bambini”.

“Poco dopo sua mamma ha scritto il libro. – continua Justin – Laura ha trasformato tutto il suo dolore in arte. Per lei è stato un processo terapeutico. L’ho contattata proponendole di fare un ulteriore passo in avanti. È accaduto sei anni fa, è stato un vero viaggio”.

“Conoscevo già la storia di Zach, da quando nel 2013 la sua canzone, Clouds, ha raggiunto la prima posizione su iTunes. – racconta Fin – Quando ho fatto il provino e ho letto la sceneggiatura, è stato come incontrare di nuovo un vecchio amico. Per me è stata un’esperienza speciale, un dono”.

“Questo film – ha concluso Fin – mi ha aiutato ad avere una prospettiva positive nei confronti della perdita e del dolore, per me è diventato uno strumento indispensabile. Ora guardo il mondo con occhi diversi, con meraviglia. Bisogna focalizzarsi sulle piccole cose, questo ci ha insegnato Zach”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti