Lanugine nell'ombelico, cos'è in realtà? Faresti bene a toglierla

Da dove nascono i pelucchi che si annidano nell'ombelico? E perché gli uomini ne hanno di più? Ecco le ipotesi degli scienziati.

10 Gennaio 2024
Alessia Malorgio

Alessia Malorgio

Content Specialist

Ha conseguito un Master in Marketing Management e Google Digital Training su Marketing digitale. Si occupa della creazione di contenuti in ottica SEO e dello sviluppo di strategie marketing attraverso canali digitali.

Avete presente quei “pelucchi” che, puntualmente, si annidano nel vostro ombelico? Sembra incredibile ma, negli anni, sono stati al centro di decine e decine di studi da parte di scienziati di tutto il mondo.  Ecco, al suo interno vanno a confluire pezzetti di cotone, di lana, peli, e una quantità incredibile di batteri. Una ricerca condotta da studiosi della North Carolina State University ha analizzato 60 ombelichi di alcuni volontari facendo scoperte incredibili. Secondo i ricercatori nell’ombelico vi è una varietà straordinaria di batteri, qualcosa come 3.368 specie diverse, di cui ben 1.400 ancora sconosciute. Nell’ombelico vi sarebbero più batteri che nell’intera foresta pluviale.

In un altro studio, austriaco, curato da George Steinhauser, è emerso che quelle palline sono composte da un mix di pelle morta, fibra di cotone, grasso e tracce di sudore. Secondo Steinhauser, l’ombelico svilupperebbe una pelosità concentrica: avrebbe quindi la tendenza a raccogliere la “sporcizia” che trova nei suoi dintorni. Ecco perché, quei pelucchi, spesso negli uomini sono di più: le loro pance – e i loro inguini – sono più decisamente più pelosi.

Gli studiosi mirano a esaminare varietà di batteri al fine di determinare se possano rappresentare un rischio per la nostra salute. Nel caso in cui batteri dannosi si insedino in cavità del nostro corpo, come l’ombelico o l’orecchio, la nostra salute potrebbe essere compromessa, specialmente il sistema immunitario. Questa situazione potrebbe portare a problemi come l‘acne, la perdita di elasticità e morbidezza della pelle, fino a gravi patologie. La ricerca condotta presso la North Carolina State University è solo la prima di una serie, fungendo da pioniera nel dettagliare quali batteri si trovano nell’ombelico, il motivo del loro insediamento in queste cavità e il loro funzionamento.

Nel 2001, l’Università di Sidney commissionò un lungo studio per valutare le cause della sua formazione. E il risultato non si discostava di molto da quello di Steinhauser. Composta da fibre sciolte provenienti dai vestiti indossati, dalla pelle e dalle cellule morte e dai peli, la lanugine – al contrario di quel che si pensi – non proverrebbe, secondo l’ateneo australiano, dall’alto. Anzi, a provocarla sarebbe l’attrito della peluria sulla biancheria intima, che trascinerebbe lo “sporco” verso l’ombelico. Ecco quindi che le donne, coi loro peli più fini e corti, producono meno pelucchi; al contrario, chi ne produce di più sono gli uomini anziani, che i peli li hanno ispidi e abbondanti. Ma perché la lanugine è blu? Un motivo vero, ad oggi, non è ancora stato individuato: l’ipotesi è che si tratti di una “media” dei colori dei vestiti indossati.

Secondo il dottor Sermed Mezher, esperto medico con oltre 54.000 iscritti su YouTube, pulire l’ombelico richiede un impegno attivo, altrimenti potresti trovarti con una spiacevole sorpresa che cresce nel tuo ombelico. In un recente video condiviso con i suoi seguaci, il dottor Mezher ha mostrato immagini scioccanti delle conseguenze di non pulire adeguatamente l’ombelico. Utilizzando forbici mediche, ha rimosso detriti accumulati nell’ombelico di un uomo.

Il medico, dunque, ha sottolineato l’importanza di una pulizia più approfondita, poiché sotto l’ombelico si possono accumulare “tonnellate di detriti”, che potrebbero portare alla comparsa di acne o perdita di elasticità e morbidezza della pelle, fino a gravi patologie, oltre a cattivi odori, irritazione e persino infezioni. Ha consigliato ai suoi followers di pulire “intenzionalmente” i loro ombelichi, raccomandando l’uso di cotton fioc.  La lezione del video è chiara: dedicare attenzione alla pulizia dell’ombelico è essenziale per mantenere la salute e prevenire potenziali complicazioni.

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti