0, 0, 1, 0, 0, 0, 0 trend

Perché ci sono i gabbiani in città? Ecco la nuova scoperta

È sempre più frequente la presenza dei gabbiani in città, ma perché questi volatili colonizzano anche le aree urbane? Il motivo è sorprendente

24 Giugno 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La presenza di gabbiani in città non è più un evento raro. Sono molte le località, non solo di mare, che registrano un cospicuo numero di questi volatili nelle aree urbane (anche a Roma ce ne sono molti). Ma perché questi animali sono attratti dalle metropoli o comunque da zone altamente abitate?

Uno dei motivi più comuni è la presenza di immondizia per le strade: questi uccelli sono infatti attratti dal cibo che gli stessi abitanti lasciano purtroppo in giro. Ciò che però fino ad oggi anche gli esperti ignoravano è che i gabbiani scelgono cosa mangiare non solo in base all’odore ma anche in base al comportamento degli umani: preferiscono, cioè, il cibo già toccato dalle persone. I gabbiani in città prosperano, dunque, grazie agli stessi abitanti.

A giungere a questa singolare scoperta sono stati i ricercatori del Center for Ecology and Conservation del Penryn Campus di Exeter, nel Regno Unito, che hanno condotto uno specifico esperimento i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica “Royal Society Open Science”.

Una di loro, Madeleine Goumas, si è munita di due barrette di avena, avvolte nella plastica nera e si è seduta vicino a dei gabbiani. La ricercatrice ha posizionato le due barrette a terra e poi ne ha portata una al viso come se la stesse mangiando, per poi rimetterla a posto.

Volevamo scoprire se i gabbiani sono semplicemente attratti dalla vista del cibo o se le azioni delle persone possono attirare l’attenzione dei gabbiani verso un oggetto” ha spiegato Goumas.

Risultato? 24 dei 38 gabbiani in città oggetto dell’esperimento hanno beccato gli snack e ben 19, ovvero il 79%, hanno scelto la barretta che aveva maneggiato la ricercatrice.

Il nostro studio mostra che i comportamenti degli umani possono svolgere un ruolo importante nel modo in cui i gabbiani trovano il cibo e potrebbero in parte spiegare perché i gabbiani hanno avuto successo nella colonizzazione delle aree urbane” ha affermato la ricercatrice.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti