Quanto tempo conservare la crema di burro

La crema di burro è un importante nutriente, contenente diversi elementi fondamentali per il corretto funzionamento dell'organismo. Ecco come conservarla

La crema di burro è un nutriente difficile da sottovalutare. Esso contiene grassi, una minima parte di proteine, nonché una vasta gamma di elementi chimici che normalmente hanno posto nel latte. Ma come conservare questo prodotto? Stando a quanto riportano le riviste specializzate nella conservazione a lungo termine degli alimenti, la crema al burro può essere riposta in un frigorifero fino a un massimo di due settimane. Il contenitore migliore per preservare tutte le caratteristiche tipiche del burro è di tipo ermetico. In questo modo si previene l’ingresso dell’aria al suo interno.

Il contenitore ermetico deve essere, ovviamente, opportunamente sigillato e posto in un angolo del frigorifero che sia mediamente illuminato. Non subito vicino alla lampadina, quindi, ma nemmeno ai ripiani più bassi. Ovviamente, nella migliore delle ipotesi si potrebbe pensare all’idea di preparare la crema al burro al momento di preparazione della torta. Quando servirà la crema al burro bisognerà togliere il tappo della confezione e lasciarla ammorbidire a temperatura ambiente per circa 15 minuti. In questo modo si eviterà una condizione d’indurimento da parte della crema di burro e una più facile lavorazione futura.

Ottenere una crema al burro dalla consistenza giusta è il primo passo per creare una torta che sarà un vero e proprio gioiello artistico. Per preparare in modo giusto questo nutriente non serve necessariamente essere dei geni della cucina. Bastano pochi ingredienti, tra cui 250g di zucchero a velo, circa 125g di burro a temperatura ambiente e degli aromi alimentari specifici. Una volta raccolti tutti gli ingredienti non serve che metterli in una ciotola e montarlo fino a ottenere un impasto molto morbido e uniforme.

A tutto questo si deve aggiungere lo zucchero a velo. Perché l’impasto sia omogeneo e non composto da più alimenti divisi tra di loro è meglio setacciare lo zucchero a velo e quindi mischiare il tutto fino all’uniformità. Alla fine non ci devono essere i grumi. Al termine si aggiungono gli aromi naturali, preparati in stato liquido. Si monta fino a ottenere la precedente omogeneità e voilà. La crema al burro sarà pronta all’uso. Come specificato prima, è meglio sempre prepararla nel giorno stesso in cui si vuole fare la torta.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti