Sei sempre su Instagram? La app ti redarguisce

Una nuova funzione, che dovrebbe essere rilasciata in dicembre, ci avvertirà quando passiamo troppo con l'app aperta davanti agli occhi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Nell’era degli smartphone, il cellulare racchiude non solo la nostra comunicazione con il mondo, ma anche la maggior parte delle nostri fonti di intrattenimento: informazione, video, serie tv e film, libri e ovviamente social network, il principale passatempo con il quale occupiamo i tempi morti (ma non solo) della nostra vita quotidiana.

Instagram è uno dei social più frequentati, soprattutto da giovani e giovanissimi: il fenomeno degli influencer si è sviluppato proprio su questo social inizialmente dedicato solo alle foto e i creator, più o meno famosi, si sono moltiplicati in modo esponenziale. Solo per scorrere le storie quotidiane di tutti coloro che si seguono ci sarebbe bisogno di ore: cosa che a volte, anche inconsapevolmente, accade.

Ecco dunque che dai piani alti di Instagram (che ricordiamo appartiene a Meta, ex Facebook, insieme all’omonimo social e all’app di messaggistica instantanea WhatsApp) arriva una novità: è proprio il grande capo, Adam Mosseri, a comunicare che è in fase di testing una funzione che si chiameraà “Take a break” e che consiste nell’invio di notifiche che incitano a prendersi una pausa dopo 10, 20, 30 minuti di utilizzo continuativo dell’app.

Questa funzione dovrebbe essere rilasciata in dicembre e per molti è un modo per rispondere alle critiche velenose dell’ex product manager di Facebook, Frances Haugen, che in una testimonianza davanti al Senato degli Stati Uniti d’America aveva accusato i social network del gruppo di essere nocivi per bambini e ragazzi, che ne fanno un uso smodato.

Per ora non si sa moltissimo di “Take a break”, a parte quello che ha rivelato Mosseri: inizialmente sembrava dover essere una funzione automatica, ma secondo indiscrezioni dovrà essere comunque attivata dall’utente, che sceglierà anche l’intervallo di tempo massimo da impostare e che potrà facilmente disattivare la notifica che lo invita a spegnere il cellulare e a “prendersi una pausa”.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti