Che cos'è successo nell'Internet tra il 10 e il 16 dicembre

Cos’è successo nell’internet negli ultimi setti giorni? Ve lo raccontiamo noi, così almeno avrete qualcosa da raccontare a cena con gli amici

Un’altra settimana è passata, venerdì è arrivato e con esso la solita carrellata di momenti virali accaduti nell’internet.

È finalmente giunto il weekend, e per quelli che non devono lavorare anche il sabato si tratta sicuramente di un momento di gaudio e festa. Ovviamente non mancheranno nelle vostre discussioni davanti a una birra le varie cose accadute questa settimana: e siamo sicuri di sapere quali saranno i topic più caldi al tavolo del vostro pub. Se vi siete persi qualcosa, vi riassumiamo noi quello che è successo nell’internet questa settimana. Iniziamo da una news che ci rifiutiamo di credere che non avete sentito nominare nemmeno di striscio. Ossia quella che il cambiamento climatico sarebbe colpa di Satana. Non è falso, è tutto vero. A dirlo è stato Cristiano Ceresani, che non è una persona qualsiasi incontrata al bar, bensì il capo di gabinetto di Lorenzo Fontana, il ministro della Famiglia e della disabilità. “Fino a qui, non va tutto bene”, semi cit.

Che cos'è successo nell'Internet nella settimana 10/16 dicembre

Questa settimana c’è stata anche la finale di X Factor, seguitissima in tutta Italia. Ecco quello che dovete sapere: ha vinto il rapper Anastasio, Naomi è arrivata seconda, seguita da Luna Melis e dai Bowland. Ospiti d’eccezione, Marco Mengoni, i Muse, Ghali e i The Giornalisti.

«Da papà, da uomo, solo dopo da ministro, il mio impegno, il mio cuore, la mia vita xché questo non accada mai più e xché i bimbi, tutti i bimbi, sorridano». Incredibile ma vero, questo è il biglietto che il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha lasciato come da tradizione al muro del pianto. Semplice fretta o troppo uso di Twitter? Perché sembra proprio un messaggio fatto apposta per il social. Ovviamente la rete è esplosa quando ha letto queste due righe, non solo per i “xché” che credevamo fossero relegati alle scuole medie e ai Nokia 3310, ma anche perché la grammatica non sembra troppo a posto.

Arriviamo alla parte nerd di quello che è successo nell’internet questa settimana. Alzi la mano chi di voi vedeva i Cavalieri dello Zodiaco da piccolo e da adolescente. Scommettiamo tutti. Ecco, Netflix ha deciso di rifare l’anime in una nuova veste grafica degna della migliore PlayStation 1. Il risultato? Le loro pagine social sono state prese d’assalto in un modo tale che il Pugno della Cometa di Pegasus al confronto è una carezza da ragazzini.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti