Tutto quello che dovete sapere sui denti di Sfera Ebbasta

I denti d'oro di Sfera Ebbasta si chiamano "grillz" e hanno una lunga storia alle spalle. Ecco quello che sappiamo dell’accessorio cult del trap king

Una vita trascorsa in periferia, nella fattispecie quella di Cinisello Balsamo, e alla fine Sfera Ebbasta se ne è uscito con un look che, di provinciale, non ha proprio niente. Ecco tutto quello che siamo riusciti a scoprire non su di lui, di cui conosciamo già pensieri, parole e opere, ma sui suoi denti, i veri protagonisti della musica moderna che lo hanno reso la Rockstar del trap.

Li vediamo luccicare come un lampione in tangenziale e immediatamente sappiamo che è lui: Sfera Ebbasta ha fatto sold out alle tappe dei tour, ha spaccato i record Spotify e mette in mostra una dentatura dorata che ha abbagliato l’Italia intera, ancora incredula.

L’accessorio bling che sfoggia Sfera Ebbasta (perché lui è solo Sfera, ma Facebook pretendeva un cognome e quindi adesso è anche Ebbasta) si chiama grillz ed è una protesi fatta per coprire i denti veri con capsule in oro zecchino: è proprio questa l’arma segreta che accende il sorriso del vero trap king di Ciny. Queste protesi removibili, disponibili anche in sobria versione tempestata di pietre preziose, stanno tornando di moda dopo un periodo di silenzio e sono addirittura sbarcate oltreoceano per qualificare i trapper che non possono dimenticare le loro origini.

I grillz sono nati negli anni ’90 col fiorire del gangsta rap negli Stati Uniti meridionali, e sono diventati un manifesto della corrente musicale. Avere le protesi grillz significava appartenenza, e gli artisti più poveri li utilizzavano come una specie di distintivo della loro estrazione sociale umile, avvalorando la potenza delle loro rime. I denti di Sfera Ebbasta ce li immaginiamo un po’ così, un reminder che il trap king viene dalla periferia infestata di droga e di problemi, dove le case popolari sono l’unica skyline che si prospetta all’orizzonte.

In seguito i grillz sono diventati di competenza dell’haute couture, e sono passati da Riccardo Tisci a Givenchy fino a alla bocca incantata di Kim Kardashian. Ora, questo accessorio anticonvenzionale è un gioiello molto cool fatto per le bocche di chi conosce la storia e ama indossarla.

Le sue rime spareranno come un kalashnikov, ma Sfera Ebbasta è un ragazzo prudente: per evitare la proliferazione di batteri, si toglie i grillz prima di mangiare o dormire. Certo, magari nella foga del freestyle è possibile che un paio di protesi le abbia ingoiate, o così ha candidamente ammesso nel corso dell’intervista con Cattelan, ma questo è il rischio del mestiere del trap. Ecco dunque che i denti diventano un moderno accessorio bling bling da abbinare, in trama dorata animalier o in total gold, agli outfit del trapper più acclamato degli ultimi tempi.

Tutto quello che sappiamo sui denti di Sfera Ebbasta

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti