0, 0, 1, 0, 0, 0, 0 trend

La Gang torna ad essere per sempre: Sick Luke non lascia la DPG

Il producer Sick Luke ha annunciato che non darà più beat alla Dark Polo Gang, ma era tutto uno scherzo

La trap ha rischiato di assistere alla fine di un’era: Sick Luke ha annunciato che non darà più i suoi beat alla Dark Polo Gang. Ma era uno scherzo.

La gang formata da Wayne Santana, Tony Effe e Dark Pyrex (Side Baby ha lasciato il gruppo lo scorso anno, pur continuando a rappare da solista su beat firmati Sick Luke) è stata tra le prime realtà a introdurre in Italia il genere musicale che oggi va per la maggiore tra i più giovani: la trap.

Dietro al successo della DPG tra i “pischelletti dark” (così la band chiama i suoi fan) ci sono anche gli apprezzatissimi beat del giovane produttore Sick Luke, figlio del rapper Duke Montana.

Lo scorso 28 settembre, la Dark Polo Gang ha pubblicato l’album “Trap Lovers” su etichetta Universal, sancendo così l’inizio della collaborazione con Michele Canova Iorfida, tra i produttori più gettonati in ambito pop in Italia.

Nel corso di un’intervista concessa a ‘Rolling Stone’, Sick Luke aveva parlato così della collaborazione con Michele Canova Iorfida: «Ci tengo a dirlo. Quasi tutti i pezzi della Dark Polo Gang, anche quelli che nei crediti sono indicati come produzioni solo di Canova anziché di Sick Luke, sono beat iniziati da me».

Poi, aveva spiegato: «La maggior parte dei pezzi vengono da provini che avevamo fatto un anno fa, e con “provini” intendo che la base era già completa, ma le voci erano grezze. È stato deciso di portare tutto da Canova per fare un upgrade dei suoni: lui ha gestito il mix e gli arrangiamenti su alcuni pezzi, ma comunque ero sempre io a dare la direzione».

Sick Luke, allo stesso tempo, aveva però tenuto a precisare: «Quando mi hanno proposto di lavorare con Canova, mi ha fatto piacere: nel suo ambito è una leggenda, ha fatto delle cose interessanti, quindi perché no».

Il vero fulmine a ciel sereno è arrivato nella giornata di domenica. Con una storia pubblicata sul suo profilo Instagram, Sick Luke ha annunciato: «Non darò più basi alla dark». A stretto giro di posta, è arrivato anche l’annuncio di Wayne Santana: «Non rapperò mai più su un beat di Sick Luke».

Il doppio annuncio ha ovviamente gettato nel “panico” i fan della Dark Polo Gang, che hanno atteso per ore ulteriori commenti sulla vicenda che rivelassero quello che molti speravano, cioè che fosse tutta un’enorme “trollata” per attirare attenzione.

Il momento tanto atteso è poi arrivato: Sick Luke ha infatti confermato sempre su Instagram che si è trattato tutto di uno scherzo, lanciando anche una stoccata polemica: «Vi importa più di queste cose che della musica». Sick Luke, quindi, è atteso sul palco dell’Atlantico live venerdì 15 marzo per il concerto romano della Dark Polo Gang. La Gang è tornata ad essere per sempre.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti