0, 0, 0, 0, 1, 0, 0 trend

VItamina B5, aiuta il cuore: in quali alimenti si trova?

L'acido pantotenico o vitamina B5 è un toccasana per le funzioni cardiache e per l'organismo in generale

Fonte: Pixabay

Come molte delle vitamine del gruppo B anche l’acido pantotenico, più comunemente conosciuto con il nome di vitamina B5, è contenuta in quasi tutti gli alimenti. La sua quantità può variare da prodotto a prodotto, ma si tratta comunque di una delle vitamine più diffuse in natura.

Fra i vari benefici che l’acido pantotenico garantisce al nostro organismo, una particolare menzione va fatta per il suo contributo sulle funzione cardiache. La B5 è un’arma letale contro il colesterolo e per regolare la pressione cardiaca. Inoltre, ha effetti positivi su allergie, stress, ansia e agevola innumerevoli funzioni del nostro corpo.

I Benefici della vitamina B5 sull’organismo

L’acido pantotenico è un elemento fondamentale per sintetizzare i componenti che il nostro organismo richiede al fine di funzionare correttamente. Dai grassi ai carboidrati fino agli amminoacidi e agli antibiotici, la B5 converte gli elementi in ciò di cui abbiamo bisogno. Un’altra funzione importante è il suo contributo nella lotta contro stress e ansia. Questi stati psicologici possono essere infatti moderati fisiologicamente (attraverso gli ormoni) con un apporto vitaminico corretto.

L’azione benefica sulle funzioni cardiache è senz’altro uno degli aspetti più importanti su cui agisce la B5. Grazie all’influenza sul colesterolo e sulla pressione sanguigna, questa è uno degli antidoti per evitare il più a lungo possibile la cardio-aspirina. Un buon contributo di acido pantotenico è importante per contrastare la stanchezza, agevolare il metabolismo e il sistema immunitario aumentando la nostra resistenza. Infine, effetti positivi possono essere riscontrati sullo stato di capelli e della pelle. La B5 insomma regola i segni dell’età.

Dove trovare la B5 in maggior quantità

Come già accennato, la B5 è largamente diffusa in natura. Tuttavia ci sono alimenti che ne conservano in percentuale una quantità maggiore rispetto ad altri. I legumi e le interiora sono le più importanti banche di acido pantotenico. Una dieta ben equilibrata non può dunque fare a meno di almeno uno di questi alimenti.

In alternativa, si segnalano buone quantità di vitamina B5 nella frutta secca, in particolare nelle noci e nelle arachidi; nelle verdure tipiche dei periodi autunnali e invernali come i broccoli e i cavoli; nel pesce in generale, soprattutto nel salmone. Ancora, fra i prodotti consigliati per integrare la vitamina B5 ci sono: uova, lievito di birra, grano e grano saraceno, semi di girasole e latticini.

 

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti