Vuoi tornare con il tuo ex? Meglio non farlo #lodicelascienza

Uno studio pubblicato sulla rivista Family Relations mette in guardia gli ex dal tentare una riconciliazione: a quanto pare fa più male che bene

La minestra riscaldata non è mai buona, dicevano le nostre nonne: a quanto pare non avevano torto e anche se non sempre la saggezza popolare ha riscontri nella scienza, stavolta sembra proprio così. Per minestra riscaldata, in questo caso, intendiamo il ritorno con un ex dopo che la storia è finita: a volte uno dei due (tipicamente chi subisce la rottura) si sente incapace di andare avanti e finisce per tornare dall’ex perché spaventato dalla solitudine e perso nel ricordo dei bei tempi che furono.

E se c’è una percentuale di coppie che ce la fanno e che dopo uno stop riescono a rimettere insieme i pezzi e a ripartire più forti di prima, la statistica ci dice che più spesso questo non avviene e che anzi, si continua solo a farsi del male. Ad andarci di mezzo, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Family Relations, è proprio la salute fisica e mentale: le relazioni fra ex sono legate ad un aumento dei sintomi di disagio psicologico (se invece chiamate il nuovo partner con il nome dell’ex, niente panico: è un complimento).

Lo studio ha preso in esame le dinamiche di fine relazione, di ricongiungimento e degli effetti successivi sull’individuo, analizzando 279 coppie omosessuali e 266 eterosessuali: le conclusioni hanno portato i ricercatori a mettere in guardia gli ex dal tornare insieme.

Kale Monk, coautore dello studio, ha esortato gli ex che sono tentati dal ricominciare la storia conclusa ad analizzare i motivi che li hanno portati a romperla, tenendo ben presente che resteranno gli stessi anche in questo secondo tentativo. Sbagliatissimo inoltre tornare insieme per senso di colpa, come avviene spesso quando dietro la rottura c’è il comportamento sbagliato di uno dei due, ad esempio, nei casi più gravi, violenza ed abusi.

Gli studiosi sono lapidari: chi ha problemi nelle relazioni umane e sentimentali deve cercare aiuto da uno specialista, le relazioni “tossiche” vanno interrotte e non è salutare riprenderle, né per l’anima né per il corpo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti