Vi piacciono vino e birra? 150 minuti di sport a settimana per preservare la salute

Vi piacciono (moderatamente) vino e birra? Nessun problema di salute: basta compensare con l'attività fisica

Vi piace concedervi quotidianamente un bicchiere di vino, birra o whisky? Sappiate allora che per evitare una serie di problematiche a livello di salute, dovrete dedicare almeno un paio d’ore a settimana all’attività fisica.

A stabilire un legame quasi ‘matematico’ tra assunzione di alcool, esercizio fisico e probabilità di malattie è stato il ricercatore Emmanuel Stamatakis dell’Università di Sydney, che in un saggio pubblicato sul ‘British Journal of Sports Medicine’ ha spiegato come evitare le conseguenze negative dell’alcol sul proprio corpo.

Stamatakis ha compiuto un’analisi comparata su 36mila persone relativamente ad abitudini alimentari, attività fisica e mortalità nell’arco di dieci anni. L’esito di tale ricerca è stata che, al netto di altre influenze, il consumo di alcol causa una più alta probabilità di morte precoce, di avere problemi cardiovascolari o ammalarsi di cancro (nello specifico a bocca, gola, laringe, esofago, seno, fegato e intestino).

Dall’altra parte, però, il ricercatore australiano ha rilevato come nei casi analizzati, chi aveva svolto attività fisica con una certa frequenza settimanale era riuscito a neutralizzare in modo pressoché completo gli effetti negativi dell’alcol.

Nello specifico, Stamatakis ha calcolato che nei soggetti studiati che avevano consumato moderatamente alcol e avevano fatto due ore e mezza di esercizio fisico alla settimana, non si era registrato alcun incremento né di mortalità, né di problemi cardiovascolari né di incidenza tumorale.

Attenzione, però, il discorso è valido per un consumo di alcol quotidiano ben limitato, non certo per una sbronza al giorno.

“Sia ben chiaro: non vogliamo suggerire l’idea che facendo più esercizio fisico si possa bere più alcol: un consumo eccessivo di alcolici provoca comunque danni significativi  – ha puntualizzato il professore Stamatakis – La nostra ricerca suggerisce invece che l’attività fisica ha un effetto notevole anche in presenza di un comportamento potenzialmente dannoso come bere alcol”.

Per avere un quadro più preciso, ricordiamo che in Italia la soglia del consumo normale è fissata a 2 unità alcoliche al giorno (20-25 grammi di etanolo) per gli uomini e 1 unità alcolica al giorno (12-20 grammi di etanolo) per donne e anziani.

Per avere un’immagine più precisa, 1 unità alcolica al giorno corrisponde a circa a un bicchiere di vino da 125 ml con gradazione di 12°, una lattina di birra da 33 cl con gradazione di 4.5° o a un bicchierino da 40 ml di whisky con gradazione da 40°. Cin cin e buona corsa.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti