Arriva il profumo che si spruzza sui cibi

Da oggi i profumi non si spruzzano più sul corpo, ma si mangiano

Il profumo per il corpo non va più di moda, da oggi infatti le fragranze si spruzzano direttamente sul cibo. La nuova frontiera della cucina parte dall’olfatto e non solo dal gusto. La rivoluzione arriva grazie alle food fragrances, dei profumi molto particolari, che hanno conquistato chef stellati e food lovers.

A idearle Antonella Bondi, designer olfattiva che ha creato una collezione di essenze esclusive realizzate per chef del calibro di Heinz Beck. Il cuoco stellato infatti ha ideato diversi cocktail e ricette utilizzando questi profumi. Le fragranze sono edibili, non contengono nessun elemento chimico e si utilizzano come un profumo classico. Lo scopo è quello di aggiungere una nuova dimensione all’esperienza del mangiare, inserendo nella ricetta anziché un ingrediente un aroma.

A scegliere questo prodotto innovativo non è stato solamente Heinz Beck, ma anche tantissimi chef stellati come Massimo Bottura, Eugenio Boer, Norbert Niederkofler e Davide Scabin. La Bondi ha realizzato addirittura un libro con le ricette di piatti ideati da chef autorevoli. Il testo si intitola “Essenze – I profumi naturali in cucina” e porta il lettore alla scoperta di un nuovo approccio alla cucina di tipo emozionale.

Gli spray alimentari che hanno conquistato i cuochi di tutto il mondo sono già in vendita su diversi store online. Da qualche tempo l’universo dei profumi sta subendo una vera e propria rivoluzione. Non solo fragranze per i cibi, nell’ultimo periodo sono state realizzate anche moltissime essenze particolari ispirate proprio all’alimentazione, come quella al ragù oppure al barbecue.

Akihiko Iyod ad esempio è un ragazzo giapponese che ha ideato una colonia al barbecue. “I grassi estraggono l’odore e il sapore degli alimenti – ha raccontato l’esperto – come le spezie o la carne; il tutto può essere filtrato e messo in una boccetta. Semplice e indolore. E una volta spruzzato addosso si sa davvero di carne alla brace, lo trovo irresistibile”.

L’italiana Gabriella Chieffo invece ha realizzato un profumo al ragù. “Una fragranza che sprigioni un aroma di festa – ha svelato -, speziata quanto basta per ricordarmi i weekend nella casa di Napoli, che iniziavano con la preparazione del ragù classico che deve cuocere molto lentamente fino alla fine dei pranzi della domenica”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti