Blackjack: la storia di uno dei giochi più conosciuti al mondo

Il blackjack è uno dei giochi di carte più famosi al mondo: la sua storia comincia nel XVIII secolo in Francia, ma è negli Stati Uniti che ottiene successo

Raccontare la storia di un gioco di carte non è mai semplice, soprattutto se le notizie sulle sue origini sono frammentate e contraddittorie. La storia del blackjack, uno dei giochi di casinò più famosi e diffusi al mondo, è uno di questi casi. Secondo la letteratura odierna, le prime tracce di un gioco di carte simile al blackjack arrivano dalla Francia del 1700, dove all’interno dei casinò era diffuso un gioco dal nome Vingt-en-un (che in francese vuol dire ventuno), e proveniva dal Chemin de Fer e dal French Ferme.

Alcuni storici, però, sottolineano che già nel 1600 in Spagna si giocava a ventiuna (ventuno in spagnolo), che non aveva le stesse regole del blackjack, ma solamente delle caratteristiche simili. La testimonianza di una partita di ventiuna è presente all’interno di una serie di novelle chiamate Novelas Ejemplares scritte da Miguel de Cervantes.

Blackjack, la genesi del nome

Il gioco prende il nome di blackjack nel XIX secolo, quando a seguito della Rivoluzione francese in molti emigrarono verso il Nord America. Il nome deriva da una combinazione particolare di carte: se il giocatore riceveva alla prima mano asso e jack di picche (i cui punteggi sommati fanno ventuno), il banco pagava la posta 10 a 1. Questa regola con il passare degli anni è stata eliminata, ma il nome del gioco è rimasto.

La nascita del blackjack moderno

Il blackjack come lo conosciamo oggi nasce dopo il 1931, anno in cui lo Stato del Nevada decide di liberalizzare il gioco d’azzardo e di realizzare dei casinò nella città di Las Vegas. Negli ultimi cinquanta anni l’interesse verso il blackjack è notevolmente aumentato, tanto da far nascere decine e decine di varianti del gioco di carte, con regole e modalità di funzionamento diversi.

Molti studiosi si sono interessati al gioco del blackjack, cercando di studiare formule matematiche che permettano di battere il banco in maniera “scientifica”. Questi modelli e queste strategie di gioco, conosciuti in gergo con il nome di “contare le carte”, non sono ovviamente ammessi all’interno dei casinò e delle sale da gioco di tutto il mondo. Volete sapere cosa succede se venite beccati a contare le carte a Lasa Vegas? Vi basterà guardare 21 Blackjack, film campione d’incassi che racconta la storia di un gruppo di studenti del MIT capaci di sfruttare la loro intelligenza per barare al tavolo verde.

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti