Chi è Gabriele De Chiara, alunno de "Il Collegio 3"

Gabriele De Chiara è fra i protagonisti de "Il Collegio 3". Scopriamo qualcosa di più sul ragazzo di Roma

Fra i protagonisti della terza edizione del “Il Collegio” c’è anche Gabriele De Chiara, ragazzo 16enne che frequenta il liceo classico.

La nuova edizione del programma televisivo che mette a confronto una classe di alunni con la scuola nel periodo del ’68 riparte su Rai Due con la voce narrante di Giancarlo Magalli. La terza edizione del programma Rai, al via martedì 12 febbraio, vede tra i protagonisti anche Gabriele De Chiara, un ragazzo 16 enne che vive a Roma.

Sportivo e socievole, con il carattere del leader, Gabriele De Chiara è innamorato della sua “macchinetta”: «È una parte di me. Quando vado in giro, ascolto la musica con un impianto stereo pazzesco. È una parte fondamentale delle mie giornate».

Ora, però, dovrà rinunciare all’auto e affrontare l’avventura de “Il Collegio 3” assieme a altri 8 ragazzi e 9 ragazze. Con loro, verrà catapultato in pieno 1968, un anno particolarmente significativo e ricco di cambiamenti sociali per i giovani dell’epoca che animavano le piazze. Riusciranno Gabriele e gli altri adolescenti del 2018 a rispettare le ferree regole comportamentali e disciplinari in vigore al Collegio Convitto di Celana, a  Caprino Bergamasco?

Di Gabriele, la mamma ha detto: «È un ragazzo molto socievole e è stato accolto molto bene dai ragazzi della squadra di pallanuoto. È molto felice, sereno e allegro». La pallanuoto è una delle grandi passioni di Gabriele, insieme ai suoi compagni di squadra si diverte senza mai dimenticare le vittorie. A scuola ha la media del 7,5. La mamma a tal proposito dice: «Ha grandissimo intuito e un’ottima capacità relazionale».

In occasione del provino per diventare un della trasmissione Rai “Il Collegio 3”, Gabriele De Chiara ha dovuto rispondere a alcune domande di cultura generale. Alla domanda «Che cos’è per te la pace?», l’alunno ha risposto: «Essere coerenti con se stessi, andare d’accordo con gli altri e fare i propri doveri». Sullo slogan “Peace and Love”, ha risposto così: «È un motto che venne portato avanti dagli hippie, era un loro slogan per dire no alla guerra. Un hippie è una persona che segue una tendenza musicale, culturale e sociale che comporta determinate situazioni. Seguivano Bob Marley».

Gabriele preferisce non scendere in piazza. Alla domanda «per cosa scenderesti in piazza?», ha risposto: «Non prendo posizione, non sono ignavo ma rifletto, ci penso e non esprimo tutto quello che penso. Non scenderei in piazza, non sono il tipo». Infine per rendere un mondo migliore ha la soluzione: «Meno fast food, più librerie».

Chi è Gabriele De Chiara, alunno de "Il Collegio 3"

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti