0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Come distinguere l'oro vero dalla bigiotteria

Come distinguere l'oro vero dalla bigiotteria? Scopriamo tutti i trucchi per poter vedere quali gioielli ed oggetti sono realizzati veramente con il metallo prezioso

Fonte: flickr

Come distinguere l’oro vero dalla bigiotteria? Sono numerose le persone che quotidianamente si pongono un simile quesito. Capita spesso infatti di trovarsi dinnanzi ad un gioiello che sembra essere prodotto interamente in oro, ma che in realtà potrebbe essere formato da altri materiali. Per poter scoprire l’effettivo valore dell’oggetto che si tiene tra le mani vi sono vari metodi che si possono imparare, vediamo quali sono i più comuni e semplici in modo da distinguere sempre il metallo prezioso da altri materiali molto simili.

Uno dei metodi per distinguere l’oro vero dalla bigiotteria consiste nell’osservazione accurata del gioiello o oggetto in questione; infatti generalmente ogni oggetto realizzato in oro viene contrassegnato con la punzonatura in modo da riportarne la qualità del metallo utilizzato e la quantità. Perciò è bene osservare il gioiello in maniera scrupolosa, dal momento che tale sigla non è sempre visibile a prima vista. Se non trovi questa incisione o si ha un falso o l’oggetto ha perso la dicitura in questione e non la si può recuperare.

Un altro metodo per capire se un gioiello è stato realizzato interamente in oro è usare una calamita o un magnete; questo espediente servirà per comprendere se l’oggetto che si stringe tra le mani è composto da oro ma anche da altri materiali, che reagiranno al campo magnetico scaturito dal magnete messo in vicinanza dell’oggetto. Invece per i più esperti si potrebbe arrivare ad utilizzare un reagente che al contatto con il prezioso metallo faccia reazione chimica, come l’acido nitrico ; non si dovrà far altro che mettere l’oggetto all’interno di un contenitore e versare una goccia di acido nitrico. Se il gioiello diventa macchiato o non ha nessuna reazione, allora hai la certezza della presenza d’oro al suo interno.

Questo test naturalmente non basta per identificare un manufatto interamente in oro, perché è possibile che siano stati usati diversi materiali, però può essere molto utile. Infine uno dei metodi più strani per riconoscere la presenza d’oro in un gioiello è morderlo. Essendo un metallo molto morbido allora si lasceranno dei piccoli segni durante il morso. Generalmente questo gesto lo si vede fare agli atleti durante la premiazione, con le loro medaglie d’oro , ma è anche un metodo utilizzato dai ricercatori per capirne l’effettiva bontà.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti