2, 1, 4, 2, 5, 2, 2 trend

Come sapere se hai la febbre senza il termometro

È possibile capire se abbiamo la febbre anche senza utilizzare il comune termometro: basta osservare alcuni sintomi, ecco i metodi più diffusi

2 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Certamente abbiamo tutti un termometro a casa per misurare la febbre, ma possiamo intuire la presenza o meno di alterazione anche senza di esso, osservando cioè alcuni sintomi particolari e operando semplici gesti per fornire una diagnosi anche in assenza di strumentazioni e medici.

D’altronde in questo periodo è fondamentale misurare la febbre, che è annoverata tra i primi sintomi del Coronavirus: per questo motivo, sappiamo che un piccolo vademecum può sempre tornare utile!

Conoscere i sintomi che accompagnano la febbre è il modo migliore per determinare se noi o i nostri cari stanno male quando non abbiamo la possibilità di misurare la temperatura corporea (sai quando veramente parliamo di febbre?).

Partiamo da una delle manifestazioni più comuni in presenza di alterazione, i dolori muscolari: mal di testa e debolezza diffusa del corpo sono molto comuni nelle persone con febbre, i fastidi articolari e muscolari spesso accompagnano virus come l’influenza o il raffreddore comune a causa dell’infiammazione della risposta immunitaria del corpo al virus.

Anche i brividi non devono essere sottovalutati, anzi in genere più sono vistosi, più la febbre è elevata: questo perché il corpo sta cercando di aumentare la temperatura per affrontare la causa della febbre.

Chi ha la febbre, poi, acquista un vivo colorito rosso in viso, perché il il corpo apre i vasi sanguigni – un processo noto come vasodilatazione – che aumentano il flusso verso la pelle e provocano arrossamento.

Attenzione anche a due sintomi collegati come l’eccessiva sudorazione e la disidratazione. Molte persone con la febbre sudano: è il tentativo del corpo di regolare la temperatura e raffreddarsi, ma può essere pericoloso se non si beve abbastanza acqua. La disidratazione si manifesta con una sensazione di secchezza delle fauci, confusione e sete eccessiva.

Infine vale ancora, ma non per se stessi, toccare la fronte per percepirla più o meno calda (non c’è bisogno di abbassarla subito con le medicine, ecco perché): bisogna, però, utilizzare il dorso della mano e non il palmo, che in alcuni punti risulta scarsamente sensibile nel rilevare la temperatura.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti