Dalla bara al caffé, come trasformare le ceneri di cremazione in una tazza

La Chronicle Ceramic Designs rivoluziona il mercato con un'idea tra il geniale e il macabro: le ceneri dei nostri cari possono diventare oggetti

Fonte: Chronicle Crremation

Il processo di cremazione sta gradualmente prendendo piede nella società contemporanea, riscuotendo sempre maggiori attenzioni come valida alternativa alla sepoltura. Anche se siamo abituati,quindi, all’idea e al concetto di dissoluzione del nostro corpo in cenere, avete mai pensato all’eventualità di contenerle in un oggetto comune?

Da oggi non si tratta solamente di un’ipotesi in quanto c’è chi ha pensato di creare dalle ceneri dei corpi cremati oggetti in ceramica, adatti per gli utilizzi più disparati. L’autore di questo progetto – Chronicle Cremation Designs – è Justine Crowe il quale ha avuto l’ispirazione nel momento luttuoso seguito alla morte del nonno.

Come nasce l’idea

Crowe ha scritto per Mashable: “Avere la possibilità di continuare a stare con mio nonno nella sua casa, anche dopo la sua morte, ha avuto un profondo impatto sulla mia visione. Infatti l’abitazione è un luogo che è rappresenta la routine,  il quotidiano e il familiare: lo sperimentare in tale ambiente un così grande evento, emotivamente parlando, ha contribuito a normalizzare la sua scomparsa per me. Sulla base di quest’esperienza, ho cominciato a cercare un modo per dare agli altri la capacità di ricordare i propri cari.”

Il processo di cremazione del prodotto in questione prevede alcuni passaggi: in primis bisogna selezionare una delle 6 categorie di oggetti. Poi, viene inviato al cliente un kit di raccolta, nel quale dovrà porre le ceneri del defunto e poi rimandate all’azienda, in modo che possano essere trasformate in ciò che si vuole. “Trasformiamo le ceneri in una polvere fine e le aggiungiamo alla nostra miscela (costituita da uno smalto particolare)”. Dice ancora Crowe: “Il nostro smalto ceramico è costituito da materiali naturali-  tra cui argilla, feldspato, silice e le ceneri – ed è stato progettato per fondersi con il vetro ad una temperatura specifica”.

Un valore affettivo aggiunto

“Le persone che acquistano i nostri prodotti commemorativi sono alla ricerca di un modo per mantenere vicini, anche fisicamente, i propri ricordi” ha detto. Si tratta di un’idea quasi rivoluzionaria, soprattutto in un periodo in cui i cimiteri sono sovraffollati e le cremazioni sono aumentate del 25%.

Joz Martinez, cliente di Chronicle Ceramic Designs, ha affermato: “Nonostante rappresenti una parte triste della mia vita, avere la possibilità di portare sempre con sé una tazza o un piatto in ricordo di una persona cara, diventa una parte abituale della tua esistenza: è come se rimanesse immortalato. Ho intenzione di cercare di portare questa tazza con me per il resto della mia vita, per mantenere il suo ricordo e cercare di onorarlo: è un modo di condividere ancora  qualcosa con il mio caro”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti