Dieci motivi per odiare l'inverno

L'inverno è una stagione che non piace a tutti. Vediamo insieme quali sono i dieci motivi per odiare l'inverno e scoprirete che non dipende soltanto dal freddo

Fonte: flickr

L’inverno può essere una bella stagione nonostante i colori della natura non siano ameni come in primavera, le giornate si presentano fredde e piovose e il sole sia meno caldo di quello estivo. Vediamo quali sono i dieci motivi per odiare l’inverno e preferire di restare a casa piuttosto che uscire. Il freddo e le giornate grigie e spente sono il primo ostacolo che incontra chi non predilige l’inverno. Si fa fatica a svegliarsi la mattina e la mancanza di luce invita a stare a letto. Purtroppo gli impegni quotidiani costringono a mettere i piedi per terra e ad uscire di casa anche se il desiderio è di rigirarsi tra le coperte e rimettersi a dormire.

In inverno ci si sente poco attivi. Per tutto il giorno si ha l’impressione di non essersi perfettamente svegliati e si procede a rilento. Sono pochi i giorni che ci sente davvero vitali e in genere capita quando il sole splende vigoroso in cielo. Appena le temperature si abbassano ecco che il raffreddore e il mal di gola sono in agguato. In questo periodo per molte persone è sufficiente un colpo di freddo per ritrovarsi con la gola infiammata e congestione nasale.

Con il termometro basso è inutile perdere tempo a scegliere cosa indossare, tanto alla fine gli outfit verranno nascosti da lunghi cappotti e giacconi imbottiti. Spostarsi per la città nella cattiva stagione diventa complicato. Con la pioggia e il freddo è da irresponsabili prendere la moto o la bici. L’alternativa sono l’automobile oppure i mezzi pubblici. Se ci si sposta con l’automobile bisogna fare i conti con il traffico, se si usano gli autobus occorre armarsi di pazienza, poiché non sempre passano in orario.

Forse perché c’è a disposizione meno luce e fa subito buio, ma il tempo sembra che scorra a rilento. Ci si annoia più facilmente, si avverte sempre una sensazione di sonnolenza. Chi vive in montagna deve fare anche i conti con la neve. Non si può negare il suo fascino, ma rimane soltanto una bella immagine da guardare, nulla a che vedere con la magnificenza dell’estate. E che dire dell’abbronzatura? Piano piano la pelle si scolora e assume un incarnato pallido e spento. Il vento poi invita a tornare a casa e a proteggersi dal freddo.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti