Dovresti cercare le telecamere nascoste quando stai in un Airbnb?

Una famiglia neozelandese ha passato un brutto quarto d’ora con Airbnb: il loro host li stava guardando da una telecamera nascosta e…

Madre, padre, i 4 figli e la nipote dovevano trascorrere 14 mesi a girare l’Europa in lungo e in largo, ma quando sono andati in Irlanda il loro viaggio ha subìto una inaspettata battuta d’arresto: la famiglia neozelandese in questione ha scelto su AirBnB (quest’uomo compra una caverna a 1€ e fa una vera fortuna) un appartamento a Cork dove alloggiare, e non appena sono arrivati, hanno trovato una sorpresa ad attenderli, ovvero una telecamera nascosta sul soffitto del soggiorno.

A prima vista sembrava un semplice rilevatore di fumo, poi il capofamiglia Andrew Barker ha iniziato ad esaminare la rete wi-fi messa a disposizione dall’host e ha scoperto che, connessa ad internet, c’era una telecamera che trasmetteva in livestreaming tutto ciò che succedeva in soggiorno.

L’uomo, un esperto informatico, ha immediatamente capito dove si trovava la telecamera, così ha provveduto ad allertare AirBnB, ma senza ottenere alcun risultato, e poi si è messo in contatto con il proprietario di casa che prima ha riattaccato e successivamente ha in effetti ammesso il “fattaccio”, puntualizzando, però, che quello era l’unico occhio in casa.

*FINAL UPDATE: WE HAVE NOW BEEN CONTACTED BY NUMEROUS GUESTS OF THIS LISTING THAT AIRBNB ALLOWED TO STAY IN THE PROPERTY…

Pubblicato da Nealie Barker su Lunedì 1 aprile 2019

La famiglia ha comunque deciso di proseguire la vacanza soggiornando in hotel per salvaguardare la propria privacy considerando che l’host non ha specificato se stava registrando soltanto l’audio oppure anche il video.

Nealie Barker, la moglie di Andrew, ha dichiarato alla Cnn: “È stato uno shock, una sensazione davvero orribile”. Poi ha aggiunto: “(Lo staff di AirBnb, ndr) ancora non sembrava cogliere la gravità del problema, lo stavano trattando come una prenotazione cancellata”.

Dopo un paio di settimane dall’increscioso episodio, la compagnia ha avvisato i Barker che il loro host era stato rimesso in lista (se sei bello, affitti più facilmente casa su AirBnb) tra i locatori: a questo punto la famiglia ha condiviso su Facebook quanto occorso mettendo in guardia i futuri guest di quella casa e pian piano la loro storia ha trovato spazio online e sui notiziari.

La posizione del famoso portale si aggrava, mentre continuano gli aggiornamenti sulla pagina Fb di Nealie Barker. Per stare tranquilli, facciamo sempre una ispezione quando soggiorniamo in una casa affittata online, ma non partiamo prevenuti: avere una telecamera puntata per tutta la notte non sempre ha conseguenze negative (guardate questo ragazzo cos’ha combinato).

Chissà se questa famiglia ha già visitato la Grecia… Anche a Santorini potrebbero trovarsi di fronte ad una spiacevole sorpresa!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti