Ecco l'albero più raro al mondo

Si chiama pino Wollemi ed è stato scoperto a Sydney

25 Agosto 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Il pino Wollemi (Wollemia nobilis), un membro della famiglia Araucaria, è stato scoperto nel Parco Nazionale di Wollemi, 150 km a nord-ovest di Sydney, nel 1994. Sono stati trovati solo 43 alberi adulti, tutti cresciuti in 0,5 ettari di boschetto nel parco in tre piccoli boschi.

Come riporta il sito Guinnessworldrecords, che in fatto di stranezze e record è sempre sul pezzo, il pino è particolarmente insolito per il fatto di essere ricoperto di corteccia marrone, nodosa e spugnosa. Gli alberi crescono su sporgenze bagnate in una gola profonda e riparata. Il pino Wollemi più alto conosciuto misura 40 metri e ha una circonferenza di circa 3 m. Gli alberi sono discendenti diretti di un tipo di conifera che era comune nel periodo Cretaceo (che è terminato circa 65 milioni di anni fa) ma si pensava fosse estinto da oltre 50 milioni di anni.

Il pino Wollemi è insolito in quanto non ha un meccanismo per la caduta delle foglie individuale: vengono invece persi rami interi, conferendo al sottobosco un carattere molto particolare. Il pino ha anche prodotto il noto farmaco antitumorale taxolo.

La bellezza della natura è sotto i nostri occhi ovunque, in qualsiasi momento e in qualsiasi posto. Sta a noi scovarla anche quando resta nascosta e saperla valorizzare. Quando poi si parla di alberi il discorso è davvero ampio. Sono tante, tantissime le specie di alberi che ci circondano, e naturalmente variano a seconda dei luoghi in cui ci troviamo. Conoscerle e riconoscerle vuol dire saper entrare in contatto con la natura e con la bellezza che essa custodisce da sempre, e che l’uomo troppe volte ha messo in pericolo con le sue azioni sconsiderate. È importante allora imparare sin da piccoli a rispettare quel che ci circonda, perché rappresenta un tesoro prezioso per tutti e del quale non dovremmo mai dover fare a meno.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti