0, 0, 1, 1, 1, 1, 0 trend

‘Il Collegio 5’: bufera social per Marco Crivellini, le scuse

Tra gli allievi del popolare show ‘Il Collegio 5’ c’è Marco Crivellini: ben due sue frasi hanno acceso la polemica sul web. Ora arrivano le sue scuse.

5 Novembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Siamo solo alla seconda puntata de ‘Il Collegio 5’ ma è già scoppiata la prima polemica social. A scatenarla è uno degli studenti, Marco Crivellini, che ha pronunciato due frasi per niente digerite dal popolo della rete. Proprio durante la puntata andata in onda martedì 3 novembre, il collegiale ha avuto un’uscita infelice nel corso della lezione di storia dell’arte.

L’opera Autoritratto sulla Bugatti verde, infatti, è stata liquidata – come riferisce Webboh.it – con questo commento: “A me non piace perché lei c’ha il caschetto. Magari ce vai e c’ha la sorpresa”. Di fronte alle parole del giovane, il professore ha lasciato correre facendo finta di non aver colto l’allusione – per usare un eufemismo – ma il concetto era più che mai chiaro.

Il primo compagno di studi a sollevare la questione è stato Salacca che ha voluto intervenire per esprimere la propria indignazione. “Ma la transfobia di questo? Nessuno dice nulla? – riporta ancora Webboh – Qualcuno lo fermi.” Quindi, ancora una volta, Crivellini rincara la dose con una seconda frase: “Se su questa macchina ci fossero stati un maschio e una femmina chi avrebbe dovuto guidare? L’uomo, ovvio. Perché donna al volante pericolo costante.”

Le due battute sono evidentemente mal riuscite al giovane che, a fronte anche della sommossa sul web, deve essersi reso conto dell’errore. Così ha affidato a Instagram le sue scuse. “Non avevo intenzione di offendere nessuno, stavo scherzando – ha esordito sul social con il suo accento romanesco – Non sono maschilista e non sono contro la comunità LGBTQ. Spero si sia capito che scherzavo anche se non sembra.”

Rispetto le donne e non mi permetterei mai di insultarle. Se avete interpretato male quello che ho detto mi dispiace – conclude –  Non era mia intenzione offendere nessuno con questo chiudo questo discorso.”

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti