0, 2, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Il pane che non dovresti mai mangiare se hai il colesterolo alto

Il colesterolo alto si combatte a tavola, attenzione al pane che scegliete di mangiare: ecco il peggior tipo

10 Agosto 2022

Avere il colesterolo alto può essere un problema di salute frustrante con cui convivere: in Italia sarebbero ben 2,5 milioni di italiani dai 35 ai 79 anni ad avere i livelli di ldl troppo alti. Se non vengono curati, controllati e tenuti sott’occhio, possono spesso portare a arterie ostruite e ulteriori complicazioni cardiache.

Per questo motivo, è importante fare le analisi con costanza e seguire una dieta ricca di cibi salutari per il cuore, con pochi o zero grassi saturi.

Il colesterolo può essere trovato in alcuni alimenti, ma è un malinteso comune pensare che dovremo solo evitare gli alimenti che contengono colesterolo se vogliamo tenere sotto controllo i livelli.

Secondo la Harvard TH Chan School of Public Health, è più importante controllare le quantità di grassi e carboidrati che consumiamo: ciò significa che il pane va assunto con moderazione, ma soprattutto che ci sono alcune particolari tipologie di pane più dannose di altre.

Il pane bianco è altamente lavorato, viene digerito e assorbito molto rapidamente, aumentando gli zuccheri nel sangue e la risposta all’infiammazione nel corpo. Questo può potenzialmente accrescere ulteriormente i livelli di colesterolo e anche quelli di trigliceridi.

Da evitare inoltre il soffice pane hawaiano: anche questo è ricco di zuccheri che portano ad una immediata risposta dell’insulina e dell’infiammazione interna e ciò si ripercuote sul colesterolo.

Proseguiamo con la lista nera dei pani che più fanno male alla salute: il pan brioche è solitamente preparato con ingredienti ricchi di grassi come uova e burro e più grassi saturi si trovano in esso, più contribuirà ad alzare i livelli di colesterolo nel tuo corpo.

No anche al pane per fare i toast, che è fatto con monogliceridi e digyceridi, che provengono dall’olio di soia da cui stare lontani. In generale, è bene prediligere cibi con importanti concentrazioni di fibre come i legumi, l’avocado, verdura, frutta secca o olio d’oliva.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti