Lavare i denti subito dopo i pasti fa male #lodicelascienza

Anche tu ti lavi i denti subito dopo aver mangiato? Stai sbagliando di grosso, ecco i consigli degli esperti per non rovinare i denti

Gli esperti consigliano di lavare i denti dopo ogni pasto o almeno due volte al giorno e questa abitudine è buona regola iniziarla sin da piccoli (meglio non buttare i denti da latte, sono molto utili), tuttavia anche un’azione così semplice può nascondere insidie capaci di portare a conseguenze serie.

Tra gli errori più comuni troviamo quello di bagnare lo spazzolino sotto l’acqua (ecco cosa si rischia a lavarsi i denti in questo modo) e quello di lavarci i denti subito dopo aver mangiato. In realtà, sarebbe bene aspettare circa 30 minuti soprattutto dopo aver ingerito cibi acidi come la frutta o bevuto bibite gassate. Il motivo è stato spiegato dalla  World Dental Federation che ha messo in guardia sul concreto rischio di corrodere la dentina se si spazzolano i denti poco dopo aver terminato i pasti.

Ci spieghiamo meglio: lo spazzolino, che agisce in profondità per eliminare residui di cibo, anziché rimuovere le sostanze nocive favorirebbe la loro penetrazione nello strato sottostante dei denti portando ad una maggiore e più rapida corrosione della dentina.

A conferma di quanto diffuso dalla Federazione dentaria internazionale, arriva anche uno studio dell’Università di Göttingen in Germania: è stato calcolato che 20 minuti sono insufficienti per non danneggiare i denti (scoperto un legame tra i denti sporchi e l’artrite), meglio attendere dai 30 ai 60 minuti dopo aver bevuto bibite frizzanti e acide.

In questo lasso di tempo, infatti, la saliva non solo spazza via i residui di cibo, ma neutralizza anche gli acidi donando ai denti nuovo calcio e fosfato: il processo di remineralizzazione dei denti richiede un po’ di tempo, dunque lavare subito i denti andrebbe ad intaccare anche lo smalto.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti