Massimo Boldi dà voce ai nonni d'Italia in una lettera ai bambini

La lettera verrà letta l'1 maggio su DeAKids e DeAJunior ed è un ringraziamento da parte di un 'nonno' a tutti i bambini che si stanno sacrificando.

30 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: DeAgostini

I bambini, più che mai in questo periodo, stanno dimostrando una forza eccezionale, come emerso del resto da una ricerca commissionata dai canali tv di De Agostini Editore all’Istituto Tips Ricerche (dal titolo Essere bambini durante il Coronavirus – Tra resilienza, nuove opportunità e ritrovata centralità della televisione). Per andare incontro proprio all’esigenza del loro target, DeAKids e DeAJunior hanno quindi pensato a una programmazione ad hoc, che parte venerdì 1 maggio con Le cose che… nessuno ha il coraggio di dirti prima dei dieci anni, un format di informazione condotto da Matteo Valentini e Sofia Delle Rive. Ma non solo.

I bambini stanno anche dimostrando un fortissimo senso di responsabilità e, per celebrarlo, si è pensato ad una canzone del piccolo coro Mariele Ventre dell’Antoniano di Bologna. “La canzone Una parola magica sarà il sottofondo di una lettera di ringraziamento letta e firmata da un testimonial d’eccezione, Massimo Boldi – si legge nella nota stampa – che darà voce ai nonni d’Italia nel ringraziare tutti i bambini ed anche i nonni con un messaggio speciale”.

Il videoclip sarà in onda dal 1° maggio in prima tv alle ore 12.10 su DeAKids e alle ore 14.10 su DeAJunior e andrà poi in rotazione sui due canali. Ecco il testo della lettera di Massimo Boldi.

“Cari bambini, cari ragazzi
Grazie.
Grazie perché avete rinunciato ad andare a scuola, al parco, a giocare con i vostri amici e a fare sport.
Grazie perché lo avete fatto per noi: i vostri nonni!
Grazie perché lo avete fatto con la spontaneità del vostro amore, quello che ci dimostrate da sempre.
E oggi ancora di più.
Grazie perché non ci avete lasciati mai soli.
Ci avete chiamato, ci avete sorriso, ci avete fatto sentire utili, vicini e presenti, anche da lontano.
Grazie perché con le vostre parole, la vostra fantasia e la vostra energia ci avete dato tanta gioia in mezzo a questa tempesta.
Grazie per ogni attimo che ci avete regalato
e per quelli che ancora ci regalerete.
Un nonno”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti