In pensione a 24 anni con 600mila € sul conto: come ha fatto

Andare in pensione a 24 anni con 600mila €: una realtà o un sogno? Qualcuno c'è riuscito. Andiamo a scoprire insieme la storia di Mike Rosehart!

3 Gennaio 2024
Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino

Giornalista

Ph(D) in Diritto Comparato e processi di integrazione e attivo nel campo della ricerca, in particolare sulla Storia contemporanea di America Latina e Spagna. Collabora con numerose testate ed è presidente dell'Associazione Culturale "La Biblioteca del Sannio".

Mettere da parte una somma consistente e andare in pensione a soli 24 anni sembra un obiettivo irraggiungibile per tanti di noi, soprattutto in Italia. Per qualcuno, però, si tratta di un sogno diventato una realtà. Il suo nome è Mike Rosehart. Attraverso il suo profilo Instagram, ha condiviso i segreti che si celano dietro la sua incredibile impresa, dimostrando che, con una buona dose di disciplina finanziaria e qualche piccola astuzia, chiunque è potenzialmente in grado perseguire la strada della pensione anticipata. Ma come è possibile tutto questo? Andiamo a scoprire nel dettaglio in che modo Mike ha raggiunto questo traguardo straordinario.

Mike e la filosofia del risparmio: come ha fatto ad andare in pensione a 24 anni

Andare in pensione a 24 anni richiede una mentalità finanziaria particolare, come sottolinea lo stesso Mike.

Il segreto per andare in pensione presto? Bisogna cercare di spendere meno e risparmiare“, ha affermato davanti ai suoi follower. La sfida principale, secondo lui, consiste essenzialmente nel resistere alle tentazioni quotidiane come i caffè al bar, i viaggi di lusso e i dispositivi elettronici di grido. La chiave del successo, invece, consiste nel riempire il tempo con hobby che non solo portino gioia e riescano a tenerci occupati, ma che siano anche economici.

Ad ogni modo, la storia di Mike Rosehart ha dimostrato che risparmiare non significa privarsi di tutto. Anche eventi significativi come il matrimonio possono essere celebrati senza svuotare il portafoglio. Mike e sua moglie Alyse, insieme dal liceo, hanno ad esempio risparmiato sul matrimonio scegliendo una location che offriva la celebrazione gratuita a patto di rispettare il numero degli invitati. Riducendo l’elenco degli ospiti, sono riusciti a organizzare un matrimonio low cost – ma non per questo meno emozionante..

Lispirazione durante gli studi e il modo in cui ha raccolto 600mila euro

La decisione di Mike di andare in pensione così giovane è maturata durante i suoi studi presso la Ivey Business School in Ontario, Canada, nel 2010. Mentre lavorava a un progetto sulla psicologia della felicità, Mike è stato introdotto al concetto di indipendenza finanziaria attraverso la lettura di un libro di Jacob Lund Fisker. Questo ha scatenato una riflessione profonda su ciò che rende davvero felici le persone: la libertà di vivere la vita a proprio piacimento. E, quindi, alla decisione di lasciare il lavoro a soli 24 anni – dopo aver però messo da parte un tesoretto di ben 600mila dollari.

A dire la verità, se in Italia utilizziamo la locuzione “andare in pensione” per riferirci a chi smette di lavorare, negli Stati Uniti si utilizza il termine “retired” (ovvero “ritirato”), per dire che si “smette di lavorare”. Mike, quindi, non è andato “in pensione”, ma ha trovato il modo di smettere di lavorare grazie ai risparmi che è riuscito a mettere da parte.

La storia di Mike, ad ogni modo, dimostra che anche in tempi duri è possibile raggiungere obiettivi finanziari straordinari, basta essere determinati. La sua filosofia di risparmio e gli esempi concreti di come ha applicato questa mentalità nella vita quotidiana offrono ispirazione a chiunque cerchi di migliorare la propria situazione finanziaria. La chiave sta nel bilanciare le spese, concentrarsi su ciò che è davvero importante e pianificare per il futuro.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti