Perché è importante smettere di bere questa bevanda

Non il vino e nemmeno i superalcolici, questa volta è il sidro di mele a sedere al banco degli imputati

Fonte: Pixabay

Il sidro di mele è una bevanda particolarmente apprezzata, in particolare nel mondo anglosassone dove esiste una vera e propria cultura. Diversi studi riportano gli effetti benefici che la bevanda può avere sulla perdita di peso. Altri pongono l’accento sul suo eccezionale contributo energetico, come fosse una red bull del passato. Tuttavia, ciò che è tradizione può non essere buono e salutare.

Anche il sidro di mele, per quanto abbia delle proprietà benefiche per l’organismo può comportare problemi non indifferenti soprattutto nel lungo periodo. Fra questi, danni all’esofago e allo smalto dei denti. L’acidità di stomaco è invece la ragione per cui sarebbe meglio bere il sidro di mele solo vicino ai pasti, in modo da valorizzarne anche le proprietà positive sulla digestione.

Acidità e problemi a esofago e smalto

Il sidro di mele è una bevanda particolarmente acida che viene spesso consumata con sorsi rapidi e decisi. Tuttavia, proprio la sua acidità sarebbe particolarmente dannosa per l’esofago e lo smalto dei denti. La composizione contribuirebbe ad amplificare il malfunzionamento dello stomaco e sarebbe una delle cause per portano all’erosione della superficie esterna dei denti.

Uno dei consigli per gli amanti del sidro è quello di berne una quantità limitata e, in ogni caso, di allungarlo in un bicchiere d’acqua. Se è vero che il sapore sarà più tenue, gli effetti sull’apparato digerente sono molto meno importanti. Secondo la ricetta dei nutrizionisti inglesi, si consiglia un bicchierino di sidro in otto once d’acqua.

I consigli della Prof.Ssa Johnston e e gli effetti sullo stomaco

La Prof.Ssa Johnston è una nutrizionista della Arizona State University che ha studiato gli effetti del sidro sull’apparato digerente per ben 10 anni. Secondo le sue ricerche, la bevanda ha il merito di aiutare la digestione, ma se consumata lontana dai pasti potrebbe arrivare a danneggiare lo stomaco e la flora batterica dell’intero apparato.

Il primo consiglio della scienziata è dunque quello di bere il sidro soltanto vicino ai pasti, in modo da prendere il meglio che questo può dare al nostro organismo. Inoltre, sarebbe comunque opportuno non esagerare con le quantità, uno o due bicchieri al giorno sono la dose massima consigliata.

 

 

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti