Più sudi più sei in forma #lodicelascienza

Il sudore prodotto durante l'attività fisica ci dice molto sulle condizioni del nostro corpo: ecco cosa ha svelato una recente ricerca scientifica

7 Settembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Quando si volge una qualsiasi attività fisica è generalmente inevitabile sudare. E più ci si allena, maggiore sarà la quantità di sudore prodotta dal nostro organismo. Ma secondo la dottoressa Lindsay Baker del Gatorade Sports Science Institute, non sempre è necessario sudare per ottenere un buon allenamento. L’esperta ha spiegato a Insider che esistono diversi fattori in grado di influenzare la sudorazione in generale. Baker ha anche spiegato che grazie a una recente ricerca su come e perché le persone sudano, è possibile ottenere informazioni sulle capacità del corpo di adattarsi all’esercizio fisico.

Se da una parte è vero che un allenamento di resistenza induce l’organismo a sudare di più (se soffri di sudorazione eccessiva dovresti evitare le patatine fritte), d’altra parte è vero anche che quanto si suda dipende da fattori personali come la genetica, il sesso e il peso. Allo stesso modo, i fattori ambientali come la temperatura e l’umidità, influiscono sulla velocità con cui il sudore evapora e quindi sul tempo che resta visibile sul corpo. Secondo Baker, inoltre, i soggetti che hanno una massa corporea maggiore, tendono a sudare di più rispetto alle persone più piccole. Non solo: in generale, maggiore è lo sforzo che si esercita, più calore genera il corpo, innescando la produzione di più sudore, come metodo di raffreddamento.

La quantità di sudore prodotta, dunque, non dovrebbe essere ritenuta rilevante per determinare il proprio stato di salute, anche se, stando alla ricerca condotta da Baker, le persone in forma tendono a sudare di più, poiché i loro corpi si adattano e sono in grado di sostenere allenamenti di maggiore intensità. In particolare, secondo l’esperta, il quantitativo di sudorazione è legato all’esperienza di fitness che si ha: un corpo già allenato verso un determinato esercizio anticipa le risposte ancora prima di iniziare il workout vero e proprio, già dal riscaldamento.

Insomma, gli atleti ben allenati – sostiene Baker – sono anche in grado di sostenere livelli più elevati di intensità durante il loro allenamento, il che genera anche più sudore. Comunque è bene ricordare che a prescindere dalla quantità di sudore prodotta, durante l’attività fisica, è sempre opportuno idratare correttamente il corpo. E in caso di dolore muscolare post-allenamento, potrebbe esservi utile un buon succo di anguria.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti