Pizza fatta in casa, ecco cosa accade se usi il mattarello

Sono parecchi gli errori che possiamo commettere quando decidiamo di farci una pizza in casa: ecco cosa succede se usiamo il mattarello

26 Giugno 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Può sembrare facile preparare una pizza in casa, ma gli scivoloni tecnici in cui possiamo inciampare sono numerosi e ne pregiudicano la riuscita finale: per realizzare una pizza home made come si deve, è necessario conoscere alcuni trucchetti fondamentali (uno di questi è usare lo stampo per ghiaccio: ecco a cosa serve).

Per esempio, il mattarello è obbligatorio nella stesura dell’impasto? Se siete soliti utilizzarlo per appiattire la pasta e conferirle la tipica forma arrotondata, sappiate che state commettendo un grave errore. Grave perché innanzitutto fate più fatica del necessario e poi perché, mettendo troppa forza nell’azione, rischiate di far fuoriuscire dall’impasto tutti i gas che si sono formati durante la lievitazione (sai come riscaldare la pizza? Con ferro da stiro e phon!).

Stella Culinary suggerisce che il modo migliore per preparare l’impasto sia quello di appiattire delicatamente l’impasto della pizza con le mani: usando la punta delle dita, infatti, è possibile premere l’aria all’interno della pasta, che si trova più che altro al centro, in direzione esterna per creare la crosta e dare croccantezza al cornicione.

Usare il mattarello per questa operazione, invece, porterà ad avere una crosta molto dura e spessa, che risulterà alla fine anche poco digeribile (sai perché spesso hai sete durante la notte dopo aver mangiato pizza a cena? Ecco il motivo). L’uso del mattarello, però, è ammesso solo ed esclusivamente se abbiamo intenzione di preparare una pizza “romana”, molto sottile e fragrante, ma il pericolo di perdere tutti i gas della lievitazione è sempre in agguato: siate sempre estremamente delicati nel trattare gli impasti… In quel momento comandano loro sulla spianatoia (guarda le creazioni di questa artista con il pane, sono meravigliose)!

Vi sveliamo anche un altro trucchetto per avere una buona pizza fatta in casa: se fate più fatica del normale a tirare la pasta e darle una forma vagamente tondeggiante, lasciatela riposare ancora per 30 minuti così da favorire il processo di crescita e allentare le fibre all’interno dell’impasto.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti