0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Pompelmo, il segreto per trasformarlo da aspro a dolce

Se non riesci proprio a sopportare il sapore del pompelmo, c'è un espediente da provare che ti stupirà per la sua efficacia

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Le qualità del pompelmo sono ben note, soprattutto a chi deve fare i conti con la bilancia: è un frutto generalmente presente nelle diete, sia intero che in succo, perchè ha poche calorie, niente grassi e molta acqua, oltre a buone quantità di vitamina C e di potassio (Ecco cosa accade se lo aggiungi al caffè)

Il pompelmo è benefico anche perchè ricco di naringina, un flavonoide dalle proprietà antiossidanti ed ipocolesterolemiche, è quindi indicato anche per normalizzare il metabolismo e tenere sotto controllo i valori del colesterolo (qui tutti i benefici del pompelmo rosa).

Il pompelmo si può gustare spremuto o intero, può essere base di salse oppure venire aggiunto in spicchi alle insalate (provatelo anche nei cocktail): è molto versatile, ma c’è chi non riesce proprio a mangiarlo per via del suo gusto aspro. Questione di gusti, ma è un vero peccato privarsi degli effetti benefici di questo agrume oppure “sprecarli” aggiungendo zucchero.

Vi suggeriamo quindi un sistema inedito per gustare al meglio il pompelmo: cospargetelo di sale ed assaggiatelo. Ci vuole un po’ di coraggio, ma se siete fra quelle persone che non sopportano il gusto aspro, questa potrebbe essere la soluzione che cercate.

Il sale infatti è in grado di disattivare l’amaro del pompelmo e convincere la vostra lingua e il vostro cervello che state mangiando qualcosa di dolce (sapete che il sale può anche aumentare l’intelligenza?). Non è magia, è chimica:  gli ioni nel sale bloccano alcuni di quei recettori del gusto che ci fanno sentire l’amaro.

In America dolcificare con il sale non è una cosa così strana come può sembrare a noi: il trucchetto del pompelmo era già noto durante la prima e la seconda guerra mondiale, quando per convincere la popolazione ad usare meno zucchero si suggeriva proprio di addolcire la frutta aspra con il sale.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti