Scoperto un animale immortale: invecchia al contrario e vive in eterno

Il segreto dell'eterna giovinezza? Questo animale invecchia al contrario, sconvolgendo le leggi del tempo e vivendo una vita senza fine

4 Agosto 2023
Stefania Cicirello

Stefania Cicirello

Content Specialist

Content writer, video editor e fotografa, ha conseguito un Master in Digital & Social Media Marketing. Scrive articoli in ottica SEO e realizza contenuti per social media, con focus su Costume & Società, Moda e Bellezza.

L’idea di un’esistenza infinita è un concetto affascinante e oggetto di dibattito da tempi immemorabili. Tuttavia, una scoperta recente ha svelato un segreto straordinario: nelle profondità degli oceani, da milioni di anni, persiste un misterioso enigma legato alla possibilità della vita eterna. Stiamo parlando di un particolare tipo di medusa capace di eludere la morte, ritornando allo stadio di piccolo polipo.

L’animale immortale che vive nel mare

Il suo nome scientifico è Turritopsis dohrnii, ma gli studiosi la chiamano “medusa immortale”. Secondo le teorie, alcune di queste minuscole creature traslucide popolano gli oceani già da molto prima dell’estinzione dei dinosauri, addirittura 66 milioni di anni fa.

Questi esemplari sono incredibilmente piccoli, con dimensioni massime di soli 4,5 mm di altezza e larghezza. I giovani individui presentano solo otto tentacoli e misurano appena 1 mm di altezza, mentre gli adulti possono vantare fino a 90 tentacoli. La loro dieta si compone principalmente di plancton, uova di pesce e piccoli molluschi. Originarie del Mediterraneo, oggi si trovano diffusamente in tutti gli oceani del nostro pianeta.

Quando l’animale immortale invecchia o subisce danni, il suo corpo riassorbe i tentacoli e si riposa in una massa di cellule indifferenziate, sepolta sul fondale marino. In questa fase, ha la capacità di germogliare e svilupparsi in nuove forme adulte.

L’animale immortale può aiutare la ricerca della vita eterna?

Nonostante il continuo interesse dei ricercatori, il segreto di come questa misteriosa creatura riesca a vivere così a lungo rimane avvolto nel mistero. Nel 2019, i ricercatori avevano effettuato un confronto tra l’espressione genetica delle cellule di un polipo di medusa immortale e quella di una giovane “medusa”, appena nata con i suoi tentacoli e la campana. Ma è stato solo nel 2022 che una ricerca ha individuato circa mille geni collegati all’invecchiamento e alla riparazione del DNA.

Le differenze osservate nel funzionamento di alcune cellule suggeriscono che le cellule specializzate vengano riprogrammate, quasi come un orologio che segna il tempo all’indietro. Nonostante ciò, è importante sottolineare che le meduse immortali non sono totalmente immuni alla morte: possono ancora morire a causa di lesioni o di fame. Tuttavia, la loro abilità di rigenerarsi e prolungare la vita rimane un fenomeno straordinario.

Come spesso accade con le scoperte scientifiche, molte domande restano ancora senza risposta. Siamo solo agli albori della comprensione di questo processo biologico, e forse solo con il passare del tempo riusciremo a svelare appieno il mistero di questo animale immortale che vive nelle profondità marine.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti