Il sequel di Forrest Gump che non è mai stato realizzato

Brutte notizie per i fan di "Forrest Gump": il sequel del film con Tom Hanks era pronto, ma poi il progetto è stato cestinato

Il film cult “Forrest Gump” non avrà un sequel ma, qualche anno fa, era (quasi) tutto pronto per il seguito della storia con protagonista il leggendario personaggio interpretato da Tom Hanks.

Lo sceneggiatore Eric Roth aveva scritto l’intera sceneggiatura del nuovo film, ma poi l’ipotesi di un sequel di “Forrest Gump” è tramontata. Nel corso di un’intervista concessa a ‘Yahoo Entertainment’, lo stesso vincitore del Premio Oscar ha spiegato il momento esatto in cui il progetto è stato cestinato: «Tom , Robert e io, ci siamo riuniti l’11 settembre 2001 per riflettere sulla tragedia e su come fosse diventata la vita in America. Ci siamo guardati gli uni con gli altri e ci siamo detti: “Questo film non ha più senso”».

Eric Roth ha rivelato che il sequel di “Forrest Gump” che non è mai stato realizzato avrebbe dovuto seguire i passi di Forrest Jr., affetto da AIDS, sullo stile del film originale del 1994. In una scena del sequel avrebbe dovuto fare la sua comparsa anche la Principessa Diana, impegnata in un balletto col protagonista durante un evento di beneficenza.

L’originale “Forrest Gump” è un film del 1994 diretto da Robert Zemeckis e interpretato da Tom Hanks, liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Winston Groom del 1986. La pellicola ha trionfato all’edizione degli Oscar del 1995, aggiudicandosi ben sei premi (“Miglior film”, “Migliore regia”, “Miglior attore protagonista”, “Migliore sceneggiatura non originale”, “Miglior montaggio” e “Migliori effetti speciali”).

Nel film del 1994, è lo stesso Forrest Gump, un uomo dotato di uno sviluppo cognitivo inferiore alla norma, a raccontare seduto su una panchina la sua vita, durante la quale è stato diretto testimone di importanti eventi storici (come la Guerra del Vietnam) e ha incontrato alcuni tra i personaggi più importanti della seconda metà del XX secolo (da Elvis Presley a John F. Kennedy). “Forrest Gump” si conclude col protagonista che sposa l’amore della sua vita Jenny, da cui ha avuto anche un figlio. La donna, però, muore il giorno successivo al matrimonio per una malattia non ancora identificata (con ogni probabilità l’AIDS).

Se Eric Roth ha chiuso ufficialmente la porta a un sequel di “Forrest Gump”, alcuni giorni fa la star di Bollywood Aamir Khan ha annunciato l’arrivo al cinema di “Lal Singh Chadha“, remake indiano diretto da Advait Chandan del film del 1994 con protagonista Tom Hanks.

Dopo sei mesi di preparazione, le riprese prenderanno il via ad ottobre, mentre l’uscita nelle sale cinematografiche del nuovo “Forrest Gump” in “salsa” Bollywood è prevista nel 2020.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti