Sicurezza e anziani, arriva il sensore che predice eventuali cadute

Con il sensore di cadute in futuro gli anziani non avranno più paura di cadere e potranno camminare con maggiore fiducia

Fonte: pixabay

Grazie al sensore di cadute, a garantire la sicurezza degli anziani ci penserà la tecnologia. Con l’età aumentano i problemi di deambulazione e l’anziano non riesce sempre a stare dritto, a volte basta un piede appoggiato male sul pavimento o un leggero malessere che finisce a terra rischiando la frattura delle ossa. Anche se gli anziani sono più forti di quello che sembra, in commercio esistono diverse tipologie di sensori abilitati per le loro cadute. Il dispositivo però realizzato dagli scienziati del Missouri, a differenza di quelli già presenti sul mercato, previene in anticipo anche il più banale slittamento del piede della persona.

Una notizia che probabilmente farà tirare un sospiro di sollievo all’anziano, ma anche ai suoi familiari che non saranno più obbligati a stargli sempre vicino a monitorare i suoi spostamenti. Prevenire è sempre meglio che curare e alla base di continue cadute c’è spesso un problema di osteoporosi che gli esperti consigliano di curare. Se si ha una carenza di calcio nelle ossa, le cadute sono imprevedibili. Il sensore di cadute torna utile poiché misura la variazione di velocità di andatura dell’anziano e la lunghezza del suo passo, da prevedere probabili cadute fino a tre settimane prima che accadano.

Se il sensore riscontra che il “nonno” sta accorciando il passo in maniera significativa, avvisa con un segnale gli operatori sanitari, che dopo aver visionato le immagini, agiscono tempestivamente prima che si presenti l’infortunio. La maggior parte dei sensori vanno indossati in genere alla cintura e in caso di caduta inviano alla centrale dove sono collegati l’avviso di soccorso. Se entro pochi secondi l’anziano non cancella la chiamata, spingendo un tasto posto sulla cintura, gli operatori sono obbligati ad intervenire. Il sensore cadute realizzato dagli scienziati del Missouri, non va portato addosso.

Una stringa di sensori di movimento viene messa attorno la casa del deambulante. La persona può muoversi liberamente e non deve nemmeno ricordarsi di ricaricare il dispositivo. E’ come se avesse installato un allarme che invece di suonare quando rileva un intruso in casa, lancia l’allarme al verificarsi della caduta. La tecnologia può aiutare gli anziani e questa invenzione lo dimostra. Non solo riesce a salvare vite umane, ma lascia all’anziano la libertà di muoversi con maggiore fiducia.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti