0, 0, 1, 0, 0, 0, 0 trend

Il sushi fa ingrassare più dell'hamburger. Lo dice la scienza

Secondo un recente studio il sushi non sarebbe magro, ma farebbe ingrassare molto più di un hambuger

Fonte: Instagram

Se pensavate di tenervi in forma con il sushi, mangiando senza ingrassare, dovrete ricredervi, visto che, secondo una ricerca scientifica, il sushi farebbe ingrassare molto più dell’hamburger. Il cibo giapponese, amato soprattutto da chi vuole rimanere in forma e mantenere la linea, non sarebbe poi così leggero come abbiamo sempre immaginato. A rivelarlo la dietista e scrittrice Rachel Beller, secondo cui il sushi sarebbe meno sano e più grasso di un hamburger, alimento che da sempre rappresenta il junk food.

Solitamente i patiti della dieta hanno sempre evitato la Tempura, tipico piatto giapponese a base di frittura, a sorpresa però anche il sushi non sarebbe povero di calorie come si era sempre pensato. Secondo la Beller infatti il sushi sarebbe ricco di carboidrati e zuccheri e conterrebbe solamente pochi grammi di pesce e di verdure. Il 75 per cento del sushi è prodotto con il riso bollito in acqua, un alimento particolarmente magro che viene reso grasso dalla preparazione. Il riso del sushi infatti viene condito con aceto di riso zuccherato.

Altra nota dolente la salsa di soia che accompagna il sushi: questo alimento infatti sarebbe ricco di sodio e favorirebbe la ritenzione idrica. L’unico cibo che invece rimane leggero e nutriente è il pesce, per cui non c’è alcuna controindicazione.

Cosa fare dunque per rendere comunque light una cena a base di sushi? La risposta arriva da Andrea Ghiselli, ricercatore del Crea e presidente della Società italiana di Scienza dell’Alimentazione, secondo cui il segreto è bere molta acqua durante i pasti. “È il modo migliore per depurare l’organismo perché ci aiuta ad eliminare le scorie senza apportare calorie – ha spiegato -. E poi ordiniamo sempre una bella insalata perché è una verdura cruda che va masticata a lungo e fornisce acqua e fibre aumentando il senso di sazietà e aiutando così a mangiare meno”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti