0, 0, 0, 0, 1, 0, 0 trend

Tuta alare, tuta fatale. Questa volta la morte è in diretta (VIDEO)

Un altro base jumper italiano, il terzo in pochi giorni, si è schiantato in volo.

Fonte: screenshot tratto da SDF

Un'altra tragedia, la terza in pochissimi giorni, ha colpito il mondo del base jumping, lo sport estremo praticato da chi si lancia da qualche vetta con la tuta alare.

Le sensazioni devono essere fantastiche per i novelli Icaro, che sono riusciti a realizzare il sogno dell'essere umano per antonomasia: volare. Il fattore pericolo, però, come in ogni sport estremo, è elevatissimo.

E infatti quello di venerdì è stato, purtroppo, l'ultimo lancio per il base jumper italiano Armin Schmieder, originario di Merano in provincia di Bolzano. Il 28enne si era recato in Svizzera, all'Alpschelehubel, nel Cantone di Berna, e in cima alla montagna ha fatto partire la diretta video su Facebook: nei primi secondi del video l'atleta si prepara al lancio, indossando la sua tuta alare, e prima di gettarsi nel vuoto esclama: "Oggi si vola con me, ma sentirete solo qualcosa. Ciao".

Ma quello a cui hanno assistito i suoi follower è stato quanto di più terribile ci si possa immaginare: Schmieder si infila il cellulare in tasca e da quel momento si odono solo dei suoni. Prima il soffio del vento, poi a un tratto un urlo agghiacciante, il rumore sordo di una caduta e infine, in un silenzio irreale, i campanacci di alcune mucche. (Clicca qui per vedere il VIDEO)

Qualcuno su Facebook ha intuito subito che qualcosa non andasse e ha commentato preoccupato in cerca di rassicurazioni. Che non sono mai arrivate. Anzi, poco dopo è stata confermata la morte del povero Armin. La polizia cantonale ha aperto un'indagine sull'accaduto.

"Era un paracadutista esperto, ma solo da un anno aveva iniziato a buttarsi con la tuta alare", è la testimonianza di un conoscente dell'italiano sulle pagine del quotidiano Blick.

Erano esperti anche il 29enne Uli Emanuele e il 31enne Alexander Polli, base jumper morti rispettivamente il 18 agosto e il 22 agosto in circostanze analoghe.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti