Umberto Smaila sulle repliche di Colpo Grosso: "Non ne posso più"

In una diretta su Instagram, Umberto Smaila ha commentato in modo polemico la messa in onda delle repliche di Colpo Grosso su Mediaset Extra.

17 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ANSA

Se ne è parlato molto in questi giorni e in molti hanno apprezzato il ritorno in tv di Colpo Grosso, il game show di Umberto Smaila che va in onda ogni notte – dalle alle 6 – su Mediaset Extra (canale 55 del digitale terrestre). A mostrare qualche rimostranza però è lo stesso Umberto Smaila, come riportato da Giulio Pasqui su TvBlog.

In una diretta su Instagram, il conduttore ha infatti commentato: “Se le guardo? No basta, non ne posso più. Finiranno, prima o poi. A quell’ora, poi, io dormo. Però sono contento perché così la gente continua ad avere un’idea di me da eterno giovane, come una specie di Dorian Grey”.

La polemica di Umberto Smaila, però, non si è conclusa qui. Perché il conduttore ha anche sottolineato di non essere stato contattato per la messa in onda delle 800 puntate del format e, anzi, di non guadagnare nulla dalla loro trasmissione, per quanto il pubblico apprezzi.

“Adesso le puntate vanno in onda dalle 2 alle 6 di mattina. Naturalmente mi hanno contattato… anzi no, non mi hanno contattato. Mi hanno offerto… no, non mi hanno offerto niente. – ha sentenziato Smaila – Mi hanno dato… no, non mi hanno dato niente. Le stanno mandando in onda comunque. Ma non mi stupisco, è tipico, è tipico”.

“Purtroppo io nell’86, quando firmai il contratto per Colpo Grosso, accettai una clausola confinata nell’ultima riga: c’era scritto che cedevo a loro tutti i diritti. – commenta il conduttore non senza un tono polemico – Così io non ho mai guadagnato un centesimo, neanche sui diritti d’immagine. A quest’ora avrei una bella casa…”.

E Smaila conclude a proposito dell’idea di poter mandare in onda un Colpo Grosso versione 2.0, quindi in linea con la contemporaneità dei tempi: “All’epoca era un programma di grande rottura, oggi sarebbe una cosa normale. Non farebbe più scalpore”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti