Un’opera di street art a sostegno della ripresa scolastica

Le scuole secondarie superiori riaprono i battenti dopo mesi di DAD: in un liceo romano gli alunni sono stati accolti da un’opera di street art.

18 Gennaio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Finalmente riprendono le lezioni in presenza anche nelle scuole secondarie superiori, seppur con le limitazioni del caso. In tutte le regioni italiane, salvo in quelle delle zone rosse, i cancelli hanno riaperto dopo mesi di didattica a distanza. Nel rispetto della norme anti-Covid, gli adolescenti possono così tornare ad alcune delle abitudini pre-pandemia riconquistando i loro banchi scolastici.

Ad accogliere gli alunni del Liceo Giulio Cesare a Roma (in corso Trieste) è spuntata una nuova opera della street artist Laika. L’installazione si chiama 2021: in presenza, in sicurezza e consiste in un computer portatile che raffigura uno studente nell’atto di liberarsi dello schermo in cui sembra essere trattenuto.

Così, l’artista interpreta il concetto della DAD, come una limitazione al vivere normale. E la scelta di un supporto insolito come un pc rispetto ai poster utilizzati da Laika vuole essere un augurio per la ripresa scolastica in presenza e in sicurezza. Così l’artista racconta la sua opera

Per i ragazzi tornare a scuola è fondamentale per riacquistare la socialità perduta, per permettere agli studenti più in difficoltà di recuperare. Questi mesi hanno dimostrato che la didattica in presenza non è sostituibile. L’ISTAT segnala che il 45,4% degli studenti di 6-17 anni (pari a 3 milioni 100mila) ha difficoltà nella didattica a distanza per la carenza di strumenti informatici in famiglia, che risultano assenti o da condividere con altri fratelli o comunque in numero inferiore al necessario.”

La scuola dovrebbe essere una priorità per il nostro paese – dichiara ancora Laika – Le istituzioni hanno l’obbligo di garantire il normale svolgimento delle lezioni rispettando tutte le norme anti contagio. Negli ultimi anni la spesa per l’istruzione è stata costantemente tagliata, è il momento di invertire la rotta.”

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti