Aceto e bicarbonato di sodio per le pulizie di casa: ecco gli usi

L'aceto e il bicarbonato hanno delle proprietà particolarmente utili per la pulizia della casa: piccoli consigli su come utilizzarli

La pulizia della casa è uno degli argomenti più scottanti per le casalinghe e non solo. Chiunque abbia a cuore la vivibilità della propria casa è sempre alla ricerca di nuovi metodi per combattere lo sporco e tutti quei piccoli contrattempi che vengono a crearsi negli ambienti più remoti della propria dimora.

Esistono però 2 sostanze che rappresentano il jolly che stavate cercando: il bicarbonato e l’aceto. I due composti, rispettivamente base e acido, provocano una reazione chimica effervescente che può essere d’aiuto nell’eliminare le incrostazioni peggiori e nello sturare lo scarico. Vi sono diverse ricette, con l’aggiunta di altri ingredienti, che possono facilitare i tuoi compiti: non dimenticarti, però, in ogni caso di non mescolare gli elementi essenziali e di aggiungere prima uno dei due; successivamente potete inserire un altro degli ingredienti secondari e alla fine l’aceto o il bicarbonato a seconda di quale è stato versato in partenza.

Proprietà e utilizzi: l’aceto e non solo

Oltre a questi due composti fondamentali esistono altri prodotti utili per le vostre pulizie: tra di essi per esempio vi sono il percarbonato di sodio, l’acido citrico, il sapone di Marsiglia e il limone. Se l’aceto bianco ha ottimi proprietà sgrassanti, igienizzanti e disinfettanti , il bicarbonato non è da meno; anzi le sue proprietà anti-odore sono ottime per eliminare i cattivi odori, per esempio dal frigorifero. L’aceto può essere usato per agire come anticalcare e antimuffa: lo si può applicare al rubinetto e ai lavelli di acciaio con l’aiuto di un panno morbido, riscaldandolo leggermente (non troppo) precedentemente.

Utilizzato assieme al bicarbonato di sodio può fungere efficacemente come sgorgante per gli scarichi dei lavelli stessi, a patto che l’acqua non sia stagnante. L’aceto è un grandissimo alleato nel rimuovere le incrostazioni dalle pentole: è necessario farlo bollire con un po’ di acqua nel supporto che si vuole pulire e strofinare accuratamente con una ramina. Può essere adoperato anche come sgrassante per le stoviglie e detergente per i mobili. Inoltre, è consigliato per rimuovere le macchie dai vestiti e può essere un ottimo sostituto dell’ammorbidente.

Il bicarbonato per salvaguardare l’ambiente in cui si vive

Del bicarbonato si conoscono le qualità igienizzanti e moderatamente anti-batteriche: usarlo per pulire mobili, pavimenti e sanitari è cosa buona e giusta. Basta, infatti, diluirlo in un po’ d’acqua e il gioco è fatto. Ma lo si può anche impiegare per vestiti e divani, eliminando per esempio l’odore di sudore o spargendo la polvere di bicarbonato sulle fodere dei cuscini e altro per igienizzare il tutto; basta aspettare 20 minuti e togliere con l’aspirapolvere.

Il bicarbonato è ottimo anche contro gli insetti, è infatti consigliato come repellente per scarafaggi, formiche e millepiedi. Lo si può adoperare anche in giardino in modo da conservare più a lungo i fiori recisi o per fare respirare meglio le piante. Inoltre, creando un composto formato da 1 cucchiaino di bicarbonato, 3 di olio di oliva, emulsionati con 1 bicchiere d’acqua si possono combattere i funghi che minacciano per esempio le verdure del vostro orto: basta spruzzare il miscuglio su di esse per circa 20 giorni.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti