Allarme WhatsApp: possono spiare le vostre conversazioni

Secondo un ricercatore dell'Università di Berkeley, WhatsApp avrebbe un 'baco' che permetterebbe di spiare le conversazioni

Siete tra i milioni di persone che usano WhatsApp, l’applicazione di messaggistica istantanea multi-piattaforma per smartphone? Allora fate attenzione: secondo uno studio di Tobias Boelter, ricercatore dell’Università della California di Berkely esperto in crittografia e sicurezza, il programma avrebbe almeno un grosso problema di sicurezza.

Nello specifico, come spiegato dal media britannico ‘Guardian’, WhatsApp avrebbe una sorta di ‘buco’ che renderebbe tutt’altro che inviolabile il contenuto delle vostre chat, non si ancora se relativamente a intere conversazioni o a singoli messaggi.

Nello specifico, WhatsAppp avrebbe un ‘backdoor’, ovvero una porta di accesso nascosta nel software, che si ‘apre’ prima dei messaggi, rendendo possibile aggirare le protezioni della chat e permettendo quindi a Facebook – che ha acquistato l’applicazione per 22 miliardi nel 2014 – di intercettare e leggere tutti i messaggi. Questo nonostante dal famoso social di Mark Zuckerberg abbiano più volte dichiarato che nessuno nell’azienda sia in grado di farlo.

In realtà, come spiegato, Boelter sarebbe giunto a conclusioni diverse e, anzi, avrebbe già segnalato la cosa proprio a Facebook già nello scorso aprile, più di un anno fa. “Se a WhatsApp un governo chiedesse di accedere allo scambio fra due dei suoi utenti, la compagnia potrebbe in effetti fornirli”. avrebbe dichiarato senza mezzi termini Boelter.

Dall’altra parte, però non sarebbero sembrati troppo sorpresi e, anzi, avrebbero dichiarato di esserne al corrente, senza però poi fare nulla di specifico per risolvere la questione, tanto che secondo un test effettuato dai giornalisti del Guardian, il ‘backdoor’ sarebbe tuttora effettivo.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti