0, 1, 0, 0, 0, 0, 1 trend

Bere l'olio extravergine di oliva a digiuno fa bene. Il motivo

Il simbolo del Mediterraneo è l’olio extravergine d’oliva: utile non solo nelle diete, ecco i benefici per la salute se lo beviamo a digiuno

7 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Di origini antichissime e dalle mille proprietà, l’olio extravergine d’oliva era chiamato da Omero “oro liquido” per il valore che gli veniva riconosciuto, mentre per Ippocrate era il “grande guaritore”. Con queste premesse, il Mediterraneo ne esalta ancora oggi le caratteristiche organolettiche e nutritive assurgendolo a simbolo di salute: l’olio extravergine di oliva è infatti il grasso più usato nella dieta mediterranea, ritenuta dagli esperti la migliore al mondo (conosci la dieta del ventre piatto? Promette di farci perdere 15 kg in un mese).

Il condimento più diffuso per insaporire carni, insalate e piatti di pesce è infatti estremamente ricco di antiossidanti, polifenoli e acidi grassi monoinsaturi che agiscono positivamente sul nostro organismo: ecco perché è importante prendere l’abitudine di consumare un cucchiaio di olio d’oliva al mattino a stomaco vuoto prima di iniziare la nostra giornata (attenzione, invece, a bere caffè a digiuno: cosa succede al nostro organismo).

Per chi soffre di colesterolo alto, per esempio, è altamente consigliato fare uso di olio d’oliva poiché è in grado di diminuire quello cattivo (LDL) innalzando contemporaneamente i livelli del colesterolo buono (HDL) contribuendo così ad ottimizzare la funzionalità del sistema cardiocircolatorio.

L’olio è il nostro principale alleato anche se consideriamo gli effetti benefici apportati al fegato e all’apparato digerente poiché agevola il transito intestinale, ha un leggero effetto lassativo e aiuta il fegato a depurarsi da scorie e tossine con la sua azione antinfiammatoria (qui qualche consiglio su come conservare l’olio d’oliva per non rovinarlo).

Inoltre è considerato fondamentale nella lotta al cancro della pelle: diversi studi, infatti, hanno ravvisato nelle elevate concentrazioni di idrossitirosolo e tirosolo ottime armi contro i tumori, perché capaci di contrastare l’ossidazione dei raggi del sole.

Senza contare che l’olio extravergine di oliva contribuisce a rendere pelle e capelli estremamente luminosi ritardando il processo di invecchiamento cellulare grazie agli antiossidanti presenti in esso e alla capacità di assorbire calcio, magnesio e vitamine fondamentali come la A, la E, la D e la K2.

Siete scettici sulle proprietà dell’olio extravergine d’oliva? Provate a berne un cucchiaio tutte le mattine a digiuno, vi farà davvero bene!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti