0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Dentifricio sui brufoli? Stai attento: cosa dice il dermatologo

Non sempre i metodi della tradizione sono davvero efficaci, anzi a volte possono anche far male.

7 Aprile 2022

Spesso, per risolvere piccoli problemi di salute, ricorriamo ai vecchi trucchi della nonna che in molte occasioni si rivelano risolutivi. Tuttavia, non sempre i metodi della tradizione risultano essere efficaci soprattutto sul medio e lungo termine. In particolare, poi, un organo come la pelle richiede un’attenzione specifica che non va molto d’accordo con le soluzioni fai da te. Se, infatti, da una parte alcune ‘ricette’ naturali possono farci risparmiare qualche euro, dall’altra parte possono arrecare danno alla cute.

La dispensa, dunque, non è necessariamente un alleato che sostituisce la farmacia quando siamo alle prese con un problema dermatologico. Facciamo un esempio: quante volte, anche da ragazzini, abbiamo pensato di mettere un po’ di dentifricio su quel brufolo spuntato dal nulla? Magari proprio lì, in pieno viso, in una giornata importante in cui vorremmo essere perfetti. E allora, via con il metodo della nonna. Attenzione, però, gli esperti in dermatologia sconsigliano questa abitudine.

Il rischio di applicare il dentifricio sull’area da trattare è che la pelle possa diventare ancora più rossa, ottenendo quindi l’effetto contrario a quello che desideriamo. La pasta dentifricia, infatti, potrebbe irritare la pelle già sensibile aumentandone l’arrossamento e rendendo, quindi, anche più evidente l’acne. Allo sfogo, dunque, si rischia di aggiungere rossore più intenso, irritazione e nei casi più gravi anche desquamazione.

La formulazione dei dentifrici, del resto, è pensata per combattere germi e batteri della bocca, non quelli della pelle. Il perossido di idrogeno, nello specifico, ha effetto essiccante mentre sale e zucchero hanno un potere esfoliante troppo aggressivo sulla cute. Meglio, dunque, applicare prodotti specifici, evitando detergenti a base alcolica, e ricorrere al consiglio del medico se la situazione diventa cronica. In alternativa, per tenere pulita la pelle del viso, un po’ di acqua e sapone delicato non hanno mai fatto male a nessuno.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti