Farina scaduta? Non gettarla via, è utile per i capelli

Avete trovato una confezione di farina scaduta in dispensa? Ecco come utilizzarla per avere capelli morbidi e lucenti: il risultato vi sorprenderà

16 Giugno 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Quante volte vi è capitato, nel mettere in ordine la dispensa della cucina, di trovare prodotti conservati ben oltre la data di scadenza? Può succedere soprattutto con quelli che non utilizziamo molto spesso e che generalmente si acquistano ogni tanto, per poi dimenticarsene. Chi, ad esempio, non è solito cimentarsi nella preparazioni da forno dolci o salate, potrebbe imbattersi in una o più confezioni di farina scaduta: che farne? La prima tentazione è quella di sbarazzarsene buttandola nella spazzatura, ma attenzione: esistono diversi modi per riciclare questo prodotto in ambiti diversi da quello culinario.

Forse vi sorprenderà sapere che la farina scaduta (che sia 0 oppure 00 poco importa) può essere una preziosa alleata di bellezza, per prendersi cura di cute e capelli. Utilizzata come ingrediente per preparare uno shampoo naturale al 100%, permette di ottenere una chioma lucida, pulita e brillante senza utilizzare prodotti chimici (qui, invece, qualche consiglio su come lavare i capelli senza shampoo).

Realizzare questa lozione per lavare i capelli è davvero molto semplice così come facilmente reperibili sono gli altri prodotti necessari, tutti comunemente presenti nelle nostre cucine. Alla farina scaduta, basta aggiungere due cucchiaini di yogurt, un cucchiaino di miele e dell’acqua tiepida. Gli ingredienti vanno miscelati insieme fino a ottenere un composto della stessa densità del tradizionale shampoo.

La soluzione ottenuta va applicata dalle radici alle punte sui capelli bagnati, massaggiando e lasciando agire per qualche minuto. Infine, non resta che sciacquare con abbondante acqua tiepida, asciugare come d’abitudine e ammirare il risultato finale.

Ma la farina scaduta ci viene in aiuto anche per le faccende domestiche: sapevate che è perfetta per pulire rame e acciaio (per l’argento, invece, vi segnaliamo questo trucco)? Basta unirla ad aceto bianco e sale fino a ottenere una soluzione detergente da applicare con un panno morbido direttamente sul prodotto in rame da pulire. Una volta risciacquati, i vostri oggetti saranno come nuovi!

Molto più pratico e veloce invece il suo utilizzo per far brillare l’acciaio : non serve altro che versarla sull’oggetto e strofinare con un panno morbido.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti