0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

E' corretto usare il bicarbonato di sodio sui capelli?

E' conosciuto in tutto il mondo per i suoi molteplici utilizzi e c'è anche chi lo usa per la cura dei capelli: vediamo in che casi è consigliabile

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

I fan del bicarbonato di sodio e dei suoi molteplici utilizzi sono sparsi in tutto il mondo: categorizzato come additivo alimentare, scientificamente è un sale di sodio dell’acido carbonico e si trova in natura,  generalmente disciolto nelle acque e più raramente come minerale (ma viene ormai prodotto industrialmente con il cosiddetto “metodo Solvay”).

Il bicarbonato viene utilizzato nei modi più disparati: si va dall’utilizzarlo come agente lievitante per i dolci a sfruttarlo come digestivo,  lo si usa per l’igiene personale ma anche per lavare e igienizzare la verdura e la frutta, per pulire il frigorifero, il forno e i rubinetti di casa.

C’è anche chi usa il bicarbonato per i propri capelli: al posto dello shampoo (esiste un movimento chiamato no-poo, portato avanti da molte persone e che prevede l’abbandono totale di detergenti chimici per i propri capelli), come maschera o come semplice additivo al risciacquo.

Ma il bicarbonato fa veramente bene ai capelli? Vediamo di capirci qualcosa in più.

Il bicarbonato ha una spiccata alcalinità e vanta un’effettiva azione detergente, purificante ed esfoliante: sui capelli grassi, che hanno problemi di sebo in eccesso, per chi soffre di forfora e chi usa molti prodotti per lo styling, usare il bicarbonato nella cura dei capelli potrebbe essere un tentativo da fare.

Facendo un delicato scrub a secco sul cuoio capelluto prima dello shampoo (miscelando un cucchiaino di bicarbonato ad acqua tiepida ed applicando la mistura sulla testa a capelli asciutti) e lavando poi i capelli come sempre si potrebbe ottenere una chioma più pulita e più purificata, ma attenzione: questo sistema non va utilizzato ad ogni lavaggio perchè è purificante ma non delicatissimo. Sulle lunghezze e sulle punte, il bicarbonato non deve arrivare: i capelli potrebbero sfibrarsi e “bruciarsi”

Il bicarbonato non è adatto a chi ha i capelli secchi o colorati: non dimentichiamo infatti che tra il bicarbonato ha anche un’azione schiarente e può rovinare il colore della tintura.

Tra i molteplici usi del bicarbonato c’è anche la cura delle chiome, ma con attenzione: non è adatto a tutti i tipi di capelli.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti