Pappagallo balla a ritmo di musica: Snowball fa impazzire il web

Non avete ancora mai visto le prodezze di Snowball? Ecco l’adorabile pappagallino che balla a tempo di musica e manda in tilt il web

C’è poco da riflettere: se è vero che ognuno di noi ambisce a vivere i propri 15 minuti di celebrità, anche Snowball, da buon pappagallo in grado di imitare gli umani, vuole fare altrettanto, ma a giudicare dal suo incredibile talento, abbiamo l’impressione che il suo viaggio verso la popolarità non finirà così presto. Non avete capito di chi stiamo parlando? Impossibile che non siate a conoscenza del parrocchetto prodigio che sta facendo impazzire il web…

Snowball è un pappagallo cacatua divenuto oggetto di ricerche scientifiche per via del suo incredibile amore per la musica che traduce in un senso del ritmo invidiabile e in una creatività coreografica davvero straordinaria. Il simpatico volatile è stato filmato dal gruppo di neuroscienziati statunitensi coordinati dallo psicologo Aniruddh Patel (Tufts University e Harvard) sulle note di successi evergreen anni ’80 come “Another one bites the dust” o “Girls just want to have fun” e ha profondamente stupito i ricercatori.

Snowball ha infatti realizzato ben 14 piccole coreografie, una diversa dall’altra, che cambiavano ogni volta che cambiava il ritmo della musica in sottofondo dimostrando così di essere realmente in grado di ballare e muoversi spontaneamente adeguandosi alle note. Abilità che fino ad ora era prerogativa principale dell’uomo.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

A famosa cacatua de crista amarela Snowball, estrela do YouTube há uma década por sua habilidade de agitar seu corpo ao ritmo dos Backstreet Boys, reapareceu em um artigo científico que descreve em detalhe 14 de seus movimentos de dança. O estudo, publicado na revista científica “Current Biology”, “mostra pela primeira vez que outra espécie realmente dança a música dos seres humanos, espontaneamente e sem treinamento, apenas com base em seu próprio desenvolvimento e interação social com os humanos”, explicou um dos coautores do estudo, Aniruddh Patel, psicólogo nas universidades de Tufts e Harvard. Para estudar o assunto cientificamente, Patel e seus colegas expuseram o pássaro a sucessos musicais dos anos 80 (“Another One Bite the Dust” e “Girls Just Want to Have Fun”) três vezes cada, por 23 minutos, e filmaram o resultado. Divirta-se. 😮🐥🎼 #JornalOGlobo #science #animals #currentbiology #harvard

Un post condiviso da Jornal O Globo (@jornaloglobo) in data:

Ma perché questo pappagallo riesce a ballare e altri animali no? La scoperta dello studio pubblicato sulla rivista Current Biology va in una precisa direzione: le abilità di questi pennuti nel muoversi agevolmente a tempo di musica deriverebbero da alcuni tratti comportamentali simili agli umani come la volontà di interagire e comunicare con chi si prende cura di loro, la capacità di apprendere e mettere in pratica azioni non verbali e la tendenza a formare legami sociali duraturi nel tempo.

I benefici della musica sono innumerevoli: aiuta la concentrazione, migliora il nostro umore, addirittura contribuisce a farci apprendere più facilmente una lingua straniera… Chissà quali altri poteri ha sugli animali!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti