Perché i gatti hanno paura dei cetrioli

Perché i gatti hanno paura dei cetrioli? Se ve lo siete mai chiesto, ora potete finalmente scoprire la risposta a questa domanda sempre più frequente

Fonte: flickr

Perché i gatti hanno paura dei cetrioli? È una domanda che molte persone si sono poste, soprattutto in queste ultime settimane in seguito ad alcuni video diventati virali. Su Youtube, Facebook e altri portali, infatti, si possono trovare innumerevoli filmati di gatti principalmente occupati a mangiare o bere dalle loro ciotole. Voltatisi, si ritrovano inaspettatamente un cetriolo davanti: la reazione naturale della maggior parte di essi? Quella di saltare in aria e correre via il più velocemente possibile per allontanarsi dallo strano oggetto verde.

A spiegare il motivo per cui i nostri amici felini sembrano essere così spaventati da un semplice ortaggio, è National Geographic. Secondo la ricercatrice Jill Goldman, la ragione di tale terrore è principalmente l’effetto sorpresa. I gatti non si aspettano di trovare un cetriolo a terra, proprio accanto alla ciotola che è considerata da essi qualcosa di familiare e protetto. È quindi probabile che un essere umano abbia la stessa reazione, se dopo aver finito di mangiare si girasse per alzarsi e si ritrovasse davanti un ragno finto appeso a pochi centimetri dal proprio naso.

Un’altra risposta plausibile al perché i gatti hanno paura dei cetrioli, è che questi ultimi somigliano ai serpenti, loro nemici naturali. Si sa che i felini sono dotati di un grande istinto, dunque non è necessario che abbiano visto un serpente perché possano esserne terrorizzati. In ogni caso, è sicuramente sbagliato fare questo scherzo al proprio animaletto domestico solo per il gusto di divertirsi. Non solo potrebbero farsi male o rompere qualcosa nell’intento di scappare via, ma lo stress fa male ad un gatto esattamente quanto ne fa a noi, se non peggio.

Spiegato, dunque, perché i gatti hanno paura dei cetrioli, si può pensare ad uno scherzo più innocente, se si vuole ridere un po’. Questi piccoli felini, infatti, non sopportano l’odore degli agrumi: basta avvicinar loro un mandarino, perché assumano un’espressione schifata e inizino a colpirlo. Proprio come reagiscono i bambini piccoli davanti ad una pietanza che non gradiscono. Coloro che hanno in casa un gatto, devono tenere a mente che il loro amico ha anche paura dell’acqua, dei rumori forti e improvvisi e, spesso, dell’asciugacapelli.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti