Quanto è importante il posizionamento della griglia del forno?

Quando seguiamo una ricetta, non ci poniamo mai il dubbio su dove posizionare la griglia del forno: ecco come non sbagliare

27 Febbraio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Avete mai fatto caso che, quando si sceglie di preparare un piatto seguendo pedissequamente la ricetta, non si dà mai importanza al posizionamento della griglia del forno? In genere si pone l’accento sulla temperatura, sulla modalità di cottura, sulle dosi degli alimenti e sulle diverse fasi di preparazione (sai perché è fondamentale preriscaldare il forno?), ma quando si tratta di infilare tutto in forno, ci si dimentica che i ripiani non sono tutti uguali.

Dopo che abbiamo impostato la temperatura richiesta per questa o quella ricetta, dobbiamo ricordarci che la parte inferiore del forno e quella superiore tendono a essere un minimo instabili, dunque c’è da scongiurare il pericolo della scarsa uniformità di cottura.

Al ripiano più basso vanno generalmente posizionate le pietanze che richiedono una cottura omogenea del fondo, come la pizza, il pane o i pasticcini. Queste tipologie di piatti hanno bisogno di tempo per cuocere, dunque il ripiano inferiore – poiché la resistenza funziona ad intermittenza una volta raggiunta la temperatura – è il più adatto.

Il ripiano più alto, invece, è generalmente consigliato per le patate, ricette al gratin, pasticci e torte salate: posizionare la griglia nella parte alta del forno significa cercare croccantezza nel piatto e cotture rapide e strong poiché è qui che si accumula maggiormente l’aria calda.

Per esclusione il ripiano centrale è il più utilizzato, soprattutto per la cottura di carni, pesce, torte o piccoli pasticcini a lievitazione (muffin, il momento perfetto per tirarli fuori dal forno e non farli sgonfiare). La parte di mezzo permette cotture lente, omogenee e non troppo violente garantendo uniformità.

Niente ci vieta di cambiare ripiani nel corso della cottura: si può infatti iniziare con la griglia nella parte inferiore, poi si alza nel vano centrare e gli ultimi 10 minuti, per gratinare il piatto, si passa al ripiano più alto!

Ora che vi abbiamo svelato tutti i segreti del forno, non avete scuse… Sbizzarritevi con ricette dolci e salate e non abbiate paura di sperimentare… o di pulire una volta finito tutto!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti