Scongela la carne in modo giusto, non commettere questo errore

Scongelare la carne non è un’operazione da sottovalutare: ecco come farlo nella maniera corretta senza correre rischi per la salute.

C’è chi lo fa per passione, chi solo per necessità e chi segue i 10 comandamenti della cucina italiana . Qualsiasi sia la ragione che ci porta a stare tra i fornelli, è doveroso conoscere le regole basilari per preparare un pasto in maniera ottimale, senza incorrere in rischi per la salute. Tra le operazioni che spesso sottovalutiamo maggiormente, c’è lo scongelamento degli alimenti, soprattutto della carne (sapete per quanto tempo si può conservare nel freezer?): ecco quali errori non bisogna assolutamente commettere.

Per comodità o forse solo per fretta, molte persone ripongono la carne da scongelare direttamente sul piano di lavoro. Sappiate che non c’è cosa più sbagliata. Lasciando bistecche e petti di pollo sul ripiano dove poi andrete a preparare il resto del pasto, rischiate di aiutare la proliferazione dei batteri.

Questi microrganismi, infatti, crescono considerevolmente a temperatura ambiente e andranno a depositarsi sulla superficie dove successivamente potremmo poggiare altri cibi.

Per evitare di infettare tutti gli ingredienti del nostro pasto, è consigliabile posizionare la carne da scongelare direttamente in frigorifero. Un’altra soluzione è quella di adagiarla in un contenitore, immersa nell’acqua fredda.

In questo caso, una volta scongelata, bisogna avere cura di lavare bene il contenitore per evitare possibili contaminazioni con altri alimenti.

Lo stesso rischio infezione vale se sciacquiamo la carne direttamente nel lavandino o se procediamo a una eventuale marinatura direttamente sul piano di lavoro.

Una volta realizzata la nostra pietanza, può accadere che ne avanzi una quantità che vale la pena di conservare. Non abbiate fretta e aspettate che la carne si sia ben raffreddata prima di riporla in frigo, in un apposito contenitore chiuso ermeticamente, tenendo bene a mente i tempi massimi di conservazione.

Attenzione anche a quando la riscaldate: per assicurarvi che non restino parti fredde – potenzialmente fonte di batteri – coprite la pentola o la padella con un coperchio in modo da garantire una temperatura uniforme.

Infine un ultimo consiglio: prima, durante e dopo qualsiasi tipo di attività in cucina è buona abitudine lavarsi le mani, preferibilmente con acqua fredda). Un gesto semplice quanto efficace per combattere lo sporco ed evitare di contagiare il cibo che andremo a preparare.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti